Il drammatico scontro con due morti di ieri a Piccione: tre vittime in cinque giorni sulle strade

24.02.2024 17:00 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Il drammatico scontro con due morti di ieri a Piccione: tre vittime in cinque giorni sulle strade

Come scrive Luca Fiorucci su La Nazione (di cui anche la foto), è stato uno scontro drammatico ieri a Piccione, dove in due hanno perso la vita ieri pomeriggio, in uno scontro frontale lungo la 298 Eugubina. L’incidente si è verificato nel tratto che attraversa la frazione di Perugia, non lontano da un noto ristorante della zona. A perdere la vita, Francesco Migliorati, 40 anni di Pianello, e Antonino Giallombardo, 75 anni, nato a Palermo, ma residente a Ponte San Giovanni. Secondo quanto accertato dalla polizia locale, una delle due auto avrebbe invaso la corsia opposta, centrando il veicolo che procedeva in senso contrario che poi, in seguito all’urto, finito nel campo che costeggia il tratto di strada. Un impatto estremamente violento, tra le ipotesi quella per cui il conducente dell’auto che avrebbe invaso la corsia opposta possa aver perso il controllo della vettura per un malore o per una distrazione, diventata poi fatale. Circostanze che sono al vaglio degli inquirenti in una ricostruzione dell’accaduto che rimane comunque provvisoria. Saranno le conclusioni dell’accertamento a dare un quadro più esatto sull’incidente. Le due vittime, secondo quanto si è appreso, sono decedute praticamente sul colpo. Nonostante il rapido arrivo delle ambulanze, per i due automobilisti non c’è stato niente da fare. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno provveduto a estrarre dalle lamiere i due automobilisti nel tentativo di affidarli alle cure del personale del 118, ma ogni tentativo di salvarli si è rivelato vano. Domenica pomeriggio un altro incidente mortale, vittima Gianluca Gagliardini, questa volta lungo via della Molinella, tra Ponte Rio e Ponte Felcino. Tre vittime in cinque giorni: una statistica che riporta il tema della sicurezza in strada al centro dell’attenzione.