Il Perugia a Brescia per vincere... "Siamo in crescita, serve fiducia e non innervosirci"

02.09.2022 19:48 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Il Perugia a Brescia per vincere... "Siamo in crescita, serve fiducia e non innervosirci"

Il Perugia cercherà domani a Brescia (ore 14) la prima vittoria in questo campionato di Serie B. “Giochiamo a conclusione di un mercato anomalo, che si è chiuso con il campionato già avviato e questo qualche scombussolamento l’ha creato perché è stato troppo lungo. Per fortuna è finito e chi poteva cambiare aria e alla fine non l’ha fatto non avrà più distrazioni, visto che alcuni ragazzi erano distratti e distolti dalla concentrazione e questo fa parte della natura dell’essere umano. Sono convinto che ora ci sarà l’atteggiamento giusto. Cercheremo di mettere la squadra nelle migliori condizioni per rendere al massimo – ha detto il tecnico Fabrizio Castori – e per quanto riguarda il Perugia sono soddisfatto dei giocatori che sono arrivati per integrare e rinforzare l’organico. Di Carmine l’ho visto bene e gli manca solo un po’ di minutaggio che si acquisisce solo giocando. Lui ha voluto fortemente tornare a Perugia e sono contento, perché le motivazioni contano. Bartolomei ci raggiungerà stasera in ritiro e quindi non posso giudicare e Beghetto può giocare da subito a sinistra”. Castori ha detto che “meglio l’abbondanza che la carestia. Domani ad esempio ci mancherà Strizzolo per un affaticamento muscolare e Matos ancora non è al top della condizione. In altre zone del campo ci si arrangia, davanti è più difficile farlo quando mancano giocatori. Rientra Iannoni ma ci mancheranno anche Dell’Orco e Lisi, una squadra competitiva comunque la manderemo in campo”. Castori ha detto di “aspettarsi a Brescia la prestazione. Finora abbiamo pagato a caro prezzo alcune distrazioni anche se gli episodi favorevoli ci hanno penalizzato. Domani dovremo avere ritmo e intensità. Siamo in crescita, serve fiducia e non innervosirci. Continueremo con il 3-5-2, con il quale si può continuare a fare bene. A livello tattico ci esprimiamo bene, dobbiamo migliorare nella fase di transizione. Dobbiamo abituarci a pensar male, così si sta più attenti. Il Brescia è una squadra di alto livello, che con Ayè, Moreo e Bianchi hanno soluzioni importanti. In più loro sanno dare ritmo alla partita ma noi non siamo da meno. Vincerà chi è più attento a non subire l’avversario – ha concluso il tecnico del Perugia - e chi è più bravo a capitalizzare”.