Via le mascherine dal primo luglio? Se ne sta parlando...

22.06.2021 07:08 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Via le mascherine dal primo luglio? Se ne sta parlando...

Via le mascherine all’aperto dall’1 luglio e via libera anche alle discoteche a partire dalla stessa data? Il ministro della Salute Roberto Speranza, oggi in visita all’hub vaccinale di Modena, puntualizza e precisa a margine: “Sono tutti elementi in fase di discussione e di confronto. Abbiamo deciso in queste settimane di farci guidare sempre dalla scienza, dai nostri tecnici e dai nostri scienziati che ogni giorno si confrontano. A me sembra- osserva Speranza- che sia la strada giusta e dobbiamo insistere su questo terreno. Oggi il Cts si confronterà sulla vicenda delle mascherine all’aperto e poi ci sarà un confronto anche su altri temi delicati. Dobbiamo continuare su questa strada”, conclude il ministro della Salute.

“Oggi entra in vigore quella mia ordinanza che porta il 99% del nostro paese in area bianca. Credo che questo sia un risultato importante che dobbiamo valorizzare, riconoscere e anche spiegare. Vorrei dire, con grande forza, che la prima ragione per cui il nostro paese è al 99% in zona bianca è proprio la forza di questa campagna di vaccinazione”, commenta Speranza nel corso del suo intervento dopo aver visitato l’hub vaccinale di via Minutara al fianco di istituzioni locali e autorità.

“La campagna di vaccinazione- continua il ministro nel suo intervento dal palco fuori dall’hub- è la vera strada che noi abbiamo per chiudere questa stagione difficile e aprirne un’altra. Continuiamo a lavorare insieme, a unire le nostre energie: il governo, le Regioni, le realtà territoriali, i Comuni, le aziende locali con il lavoro straordinario che stanno facendo”.

In tutto questo, osserva Speranza, “c’è un’adesione straordinaria delle persone che aspettano questo giorno, l’hanno fissato nel calendario e quando arriva è un giorno bello, per se stessi e per la comunità in cui si vive. Dobbiamo continuare su questa strada, abbiamo ancora un’epidemia in corso che ci richiede attenzione, gradualità e prudenza così come stiamo facendo”.

Certo, riconosce il ministro della Salute, oggi “siamo in uno scenario diverso prima di tutto grazie a questa campagna di vaccinazione. Essere qui è una bella occasione, utile per dire davvero grazie a questa fantastica squadra- rimarca Speranza a Modena- che sta lavorando a tutti i livelli”.