"Sia il Perugia ed il Padova sono squadre più forti della Ternana"

06.05.2021 10:59 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"Sia il Perugia ed il Padova sono squadre più forti della Ternana"

Un playoff ottenuto all’ultimo istante. Davide Consolaro, responsabile dell’area scouting della Virtus Verona, a TuttoC.com ha commentato l’ottimo campionato dei rossoblu e non solo. 

Primi playoff della storia virtussina.
“Da 40 anni la Virtus continua a riscrivere la storia, da quando il Dott. Fresco l’ha presa in 3a categoria e probabilmente, conoscendolo, non è ancora finita qua”.

Un pari raggiunto in extremis con il quarto miglior posto del Modena che vi regala questi playoff.
“Poteva apparire come una partita scontata (Modena non aveva più nulla da chiedere NdR), invece, per merito del Modena che ha onorato lo sport, ne è uscita una partita rocambolesca, con un epilogo da fiaba”.

Siete stati bravi ad isolare la squadra dalle voci destabilizzanti.
“Chi conosce questo ambiente sa che è una società particolare, sempre pronta nei momenti di difficoltà a trovare il meglio da ognuno”.

Di fronte ci sarà la Triestina.  
“Un avversario ricco di storia e di ottimi giocatori. Motivo di orgoglio poterli affrontare in questo contesto”.

Da capo osservatore il giocatore che ti ha impressionato di più della tua squadra?
“Esemplari i nostri vecchietti, entusiasmante l’asse 98-99, ma vorrei spendere un elogio ai nostri millennials che magari non han giocato moltissimo, ma quando son stati chiamati in causa han dato un contributo importante. Una parola a parte per Pittarello, che non è arrivato giovanissimo nei professionisti, ma con l l'impegno e la determinazione ha dimostrato che non è mai troppo tardi per ambire a palcoscenici importanti”.

Perugia in B, Padova beffato: te l’aspettavi?
“Quando ho visto il club umbro far di tutto per ingaggiare mister Caserta, ho capito che dietro c’era la volontà di esser essere protagonisti  fino in fondo. Certo il Padova è stato un un avversario formidabile, ma dipendente troppo da alcuni singoli. Comunque complimenti ad entrambe. Per me più forti della Ternana”. 

Nel vostro girone l’Arezzo retrocede assieme alle altre toscane.
“È un brutto momento per il movimento toscano. Se togliamo l'Empoli, l’unica dove oltre alla competenza c’è programmazione (vedi anche i risultati della primavera e il continuo lancio di giovani), l’epilogo della toscane sembrava segnato. Forse solo la Pistoiese ha un po' stupito in negativo. E consideriamo anche il brutto campionato della Carrarese nonostante le ambizioni. Speriamo di rivederle presto nei prof con società serie e lungimiranti”.