Oggi si valutano i colori delle regioni nel piano anti-Covid: l'Umbria resta arancione?

22.01.2021 14:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Oggi si valutano i colori delle regioni nel piano anti-Covid: l'Umbria resta arancione?

I colori assegnati alle regioni nel piano anti-Covid durano almeno 14 giorni: i cambi in corsa – cioè dopo una settimana – sono possibili solo nei limitati casi valorizzati dai decisori, peraltro più inclini a far arrossire le zone arancioni che a ingiallire quelle con rallentamento epidemico (se non dopo due settimane di conforto statistico). Non tira comunque aria di generosità nella classificazione, visti i dati nazionali di ieri: 14.078 nuovi positivi, 521 morti, indice di positività al 5,2% (in aumento), -43 unità il saldo terapie intensive. La Lombardia rinnova il primato per numero di contagi giornalierio (2.234), seguita da Emilia-Romagna (1.320) e Lazio (1.303). Eppure la Lombardia ribadisce di aspettarsi novità quanto prima. Meglio se dal ministro Speranza, al peggio dal Tar del Lazio. «Prendiamo atto del rinvio e attendiamo l’udienza di lunedì», rimarca il Pirellone in una nota che stempera la forte contrapposizione del momento: «I tecnici dell’Istituto superiore di sanità e della direzione generale del Welfare lombardo hanno in corso una interlocuzione e, nelle prossime ore, valuteranno una serie di dati aggiuntivi in vista della cabina di regia» convocata per oggi. La parola chiave è «rivalutazione». Va da sé che qualora la zona rossa fosse cancellata, la domanda cautelare della Lombardia perderebbe ogni interesse.