Novità per la giustizia sportiva con il "Decreto Rilancio"

30.05.2020 08:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Novità per la giustizia sportiva con il "Decreto Rilancio"

Novità per la Giustizia Sportiva nel Decreto Legge 34/2020 “Decreto Rilancio”. Questo l'intervento dell'avvocato perugino Pierluigi Vossi

In considerazione dell’eccezionale situazione determinatasi a causa della emergenza epidemiologica da COVID-19, le Federazioni sportive nazionali, potranno adottare,in ragione dell'emanato art. 218, anche in deroga alle vigenti disposizioni dell’ordinamento sportivo, provvedimenti relativi all’annullamento, alla prosecuzione e alla conclusione delle competizioni e dei campionati, professionistici e dilettantistici, ivi compresa la definizione delle classifiche finali, per la stagione sportiva 2019/2020, nonché i conseguenti provvedimenti relativi all’organizzazione, alla composizione e alle modalità di svolgimento delle competizioni e dei campionati, professionistici e dilettantistici, per la successiva stagione sportiva 2020/2021.2. In ragione di tali esigenze e disposizioni, eccezionalmente la competenza degli organi di giustizia sportiva sarà concentrata in unico grado e con cognizione estesa al merito, nel Collegio di garanzia dello sport. Eventuali impugnazioni delle decisioni così adottate saranno devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo e alla competenza inderogabile del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, sede di Roma, a cui potranno, quindi seguire appelli al Consiglio di Stato.