Le parole di Buonaiuto, che aspetta di tornare in campo con il Perugia...

27.03.2020 14:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Le parole di Buonaiuto, che aspetta di tornare in campo con il Perugia...

Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che Perugia e Virtus Entella avevano già sistemato tutto, passaggio a titolo definitivo del calciatore Buonaiuto, ingaggio più importante per l’attaccante. Mancava solo la firma. Già, firma che non è mai arrivata perché il calciatore ha detto di no. «Volevo fortemente restare. Perché mi sembrava un gruppo bellissimo e credevo veramente in quello che stavamo facendo, sono rimasto anche facendo uno sforzo economico, è il quarto anno che sono sotto contratto, qui sono felice perché questa per me è una seconda casa, ed è qui che voglio raggiungere il massimo della forma». La voglia di conquistare un traguardo con la maglia del Grifo è forte. Ma si infrange con lo stop del campionato. «Innanzitutto sconfiggiamo il virus, poi torneremo a parlare di calcio». La stagione personale, tra alti e qualche basso. «Dovrei essere più continuo, stavo andando bene, con un bel ritmo, poi c’è stato il cambio in panchina, a gennaio una nuova possibilità di andar via, la scelta di restare, poi stavo ritrovando la giusta condizione e c’è stata questa nuova frenata. Quando si riprenderà spero di ripartire da dove avevo lasciato». Il cambio di modulo ti ha penalizzato? «Ci eravamo trovati abbastanza bene fino alla gara con il Venezia, eravamo nella zona medio-alta della classifica, avevamo trovato il nostro assetto offensivo. Poi ci sono state altre dinamiche, altre scelte, condivise in pieno da tutti. Con Cosmi mi sono trovato bene, all’inizio mi ha dato subito fiducia, in un ruolo che comunque ho fatto l’anno scorso a Benevento e anche nel Perugia di Breda. Io sono un ‘tuttocampista’ – sorride – mi sono applicato perché dovevo fare di più a livello tattico, poi il mister fa sue scelte, il rapporto non cambia: lui è l’allenatore e io il giocatore che deve dare sempre il massimo». Ipotizziamo la ripresa: Buonaiuto cosa può promettere? «Spero di essere protagonista come nella prima parte e prometto di dare qualcosa in più, più continuità e qualche gol. In quanto ai gol ci siamo affidati soprattutto a Pietro, lo abbiamo supportato poco, ma fin quando le cose andavano bene, poteva bastare. Adesso serve uno sforzo da parte tutti, anche da parte mia». Il Perugia potrà fare bene? «Dico di sì, abbiamo la testa libera, siamo abbastanza lontani dai play out e non siamo lontani dai play off. Pensavo avremmo fatto un altro tipo di campionato, eravamo sulla strada giusta, ora stiamo vivendo una situazione che non conosciamo. Se il campionato riprenderà, potremmo rimetterlo in piedi».