Il Perugia pronto a scendere in campo per giocarsi le proprie carte: intanto ci si allena

21.05.2020 13:27 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Il Perugia pronto a scendere in campo per giocarsi le proprie carte: intanto ci si allena

Due mesi, dal 20 giugno al 20 agosto, per disputare dieci partite e i play off, sempre che non accada nulla che fermi ancora una volta la stagione 2019-2020. Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che questa la decisione arrivata dal Consiglio federale che si è tenuto ieri pomeriggio. L’ultima parola, quella decisiva, arriverà la prossima settimana, il 28 maggio quando il ministro Spadafora alzerà il pollice verso l’alto o lo abbasserà verso il basso. Sette giorni di attesa, ma il Perugia e tutte le società di B ragionano in prospettiva ripresa. Di un campionato «normale» se così si può definire. Niente play off e play out, ma tutte le partite, compresi gli spareggi, a meno di una nuova sospensione, mentre la soluzione di «cristallizzare» la classifica arriverebbe in caso di una definitiva interruzione. E, si legge nella nota della Figc, «precedentemente al riavvio dell’attività agonistica sarà competenza del Consiglio federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tangano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni. Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre». Il Perugia, con il presidente Santopadre piuttosto scettico circa la ripresa, non vuole comunque farsi trovare impreparato. La squadra di Cosmi ripartirebbe dalla trasferta di Ascoli. Terminata la fase di test e tamponi, alcuni biancorossi si allenano già da giorni all’interno del Curi a livello individuale, mentre gli altri inizieranno domani. Il club sta ragionando anche sugli allenamenti di squadra: la B ha chiesto dieci giorni per recepire il protocollo (c’è sempre il nodo tamponi da sciogliere) una volta pubblicato, ma il club di Pian di Massiano potrebbe accelerare i tempi e riprendere le sedute di squadra dal 25 maggio, lunedì prossimo.