Ecco come ci si organizzerà per le partite di Serie A (e di B) con 300 persone ad assistervi: tutte le disposizioni

22.05.2020 13:29 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Ecco come ci si organizzerà per le partite di Serie A (e di B) con 300 persone ad assistervi: tutte le disposizioni

Questa l'ipotesi per disputare le prossime gare di Serie A (e probabilmente anche di B). Ogni impianto è stato diviso in tre zone. La zona 1 è quella dell’area tecnica (che comprende il terreno di gioco, il bordocampo con le panchine, il tunnel e l'area spogliatoi); la zona 2 è quella gli spalti (le tribune, le aree media e le sale di controllo); la zona 3 quella delle aree esterne, con i camion per la produzione delle immagini. Durante ogni incontro potranno essere presenti al massimo 300 persone distribuite equamente nelle 3 zone (non 150 nella zona 1 e 50 nella 2, tanto per fare un esempio): saranno tutte controllate e dovranno disporre di autocertificazione. Il fischio d'inizio è stato ipotizzato alle 16,30, alle 18,45 e alle 21 ed è stato fatto un programma dettagliato degli orari in cui le varie categorie di persone coinvolte dovranno arrivare allo stadio: i primi saranno i manutentori del campo e gli steward alle 7,30, poi alle 9,30 i produttori delle tv e i loro operatori, dalle 13 in poi le squadre (la ospite alle 13,20, quella di casa alle 13,30) e gli arbitri (13,15), i raccattapalle (8 in tutto), i medici ecc. Attenzione però alla formazione che gioca tra le mura amiche: viene suggerito di far utilizzare auto proprie ai calciatori per raggiungere l'impianto.