Alla Perugina si lavorerà anche la domenica per tenere il passo con la produzione

15.09.2020 14:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Alla Perugina si lavorerà anche la domenica per tenere il passo con la produzione

Dopo l’annuncio di Nestlé di volere aumentare la produzione su San Sisto, che da 21.800 tonnellate dovrebbe passare a 24mila, giovedì spetterà alla fabbrica di valutare la proposta della multinazionale. Nei giorni scorsi, infatti - come scrive La Nazione - il responsabile delle relazioni industriali Gianluigi Toia ha chiesto ai sindacati di riorganizzare alcune linee, tra cui il modellaggio, ma è richiesto l’impiego continuo degli addetti (attualmente sono 613, affiancati per il periodo di curva alta degli stagionali), che in sostanza dovranno lavorare anche il sabato e la domenica. Come noto, la multinazionale svizzera porterà alla Perugina nuove tonnellate di produzione destinate al 60% al mercato estero, compresi i paesi arabi. Alla basa della strategia di rilancio di Nestlé c’è l’introduzione di nuovi prodotti natalizi, tra cui il Kit Kat a forma di Babbo Natale (dopo il successo di quello a forma di coniglietto), con campagne ad hoc nel Regno Unito durante il periodo dell’Avvento. I sindacati, come riportato da Daniele Marcaccioli (Uila -Uil), hanno accolto positivamente la notizia dell’incremento dei volumi ma come controparte chiedono la formazione del personale e il riconoscimento degli straordinari.