A Perugia una multa ogni 100 controllati: nel resto d'Italia molti di più gli indisciplinati

08.04.2020 10:01 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
A Perugia una multa ogni 100 controllati: nel resto d'Italia molti di più gli indisciplinati

Gli abitanti di Perugia sono molto più ligi al dovere rispetto al resto degli italiani per ciò che concerne gli spostamenti in tempo di Covid. Soltanto l’uno per cento infatti delle persone controllate da un mese a questa parte – da quando cioè è stato emesso il primo Dpcm sugli spostamenti – è stato sanzionato o denunciato. Una percentuale più bassa di quanto accade a livello nazionale e provinciale, che si aggira tra il 3 e 4 per cento. A Perugia in particolare operano tutti i giorni 19 pattuglie delle forze dell’ordine e 10 di Protezione civile. Anche nella nostra città, su previsione del Prefetto in attuazione dei decreti legge nazionali, è stato poi attivato l’Esercito. In particolare la polizia locale ha controllato 2.763 persone di cui 8 sono state denunciate e 22 multate; 221 gli esercizi commerciali controllati e 3 titolari denunciati, mentre i controlli nei parchi sono stati almeno duecento. Quanto al fatto che ci sia troppa gente in giro, sia il sindaco Andrea Romizi che il comandante della Municipale, Nicoletta Caponi, ritengono che il giorno critico sia soprattutto il sabato: è vero che circolano molte più persone, ma le sanzioni sono poche e significa che quanti si trovano ad essere sottoposti a controllo hanno diritto a poter circolare. L’appello però non cambia e resta sempre lo stesso: restate a casa nell’interesse di tutti.