Le pagelle del Perugia a Frosinone

11.09.2021 21:44 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
Fonte: Luca Esposito
Le pagelle del Perugia a Frosinone

Perugia

Chichizola 6,5 - Primo tempo quasi da spettatore non pagante, nella ripresa il Frosinone alza i ritmi e deve compiere un paio di interventi importanti.

Rosi 6 - Gara di grande sacrificio per l’esperto difensore, ormai centrale a tutti gli effetti dopo una carriera da esterno. L’ingresso di Cicerelli gli crea qualche imbarazzo e Alvini lo sostituisce. (Dal 35’st Curado sv).

Angella 7 - Migliore in campo per distacco, dalle sue parti davvero non si passa. Il salvataggio in scivolata su Charpentier vale quanto un gol. Perfetto.

Dell’Orco 6,5 - Lascia il campo per infortunio, ma fino a quel momento era stato il baluardo della retroguardia biancorossa. Concreto e sempre ben posizionato. Si spera non sia nulla di grave. (Dal 40’pt Sgarbi 6 - Impatto positivo, gara di personalità senza sbavature).

Lisi 6,5 - Nella prima mezz’ora è un fulmine di guerra, al punto che un esterno di spinta come Zampano non varca mai la metà campo per non prendere imbucate. Va vicino al gol due volte, ispira Carretta con un bel colpo di tacco e per poco il Perugia non passa. Generoso fino alla fine).

Burrai 6,5 - In un calcio sempre più muscolare e tattico, spiccano ancora i - pochi – calciatori dai piedi buoni. Mai banale ed autentico faro di una squadra che non può prescindere da lui.

Segre 6 - Meno rapido di Burrai nella distribuzione del pallone, ma svolge comunque il suo compito con diligenza. Manca qualche spunto negli ultimi sedici metri.

Falzerano 5 - Non la sua miglior giornata. Tutt’altro. Estremamente impreciso nei cross, prende anche un giallo evitabile e rischia il rosso per un intervento in ritardo su Ciano. (Dal 25’st Ferrarini 5,5 - Gettato nella mischia per contenere Cicerelli, in realtà si fa saltare nettamente dopo 30 secondi e l’arbitro lo grazia).

Kouan 6,5 - Quando una mezzala difensiva si riscopre prima trequartista e poi seconda punta non si può che partire dalla sufficienza. La sua applicazione è, a tratti, commovente. Nel primo quarto d’ora è dappertutto, sfiora anche il gol ma colpisce la parte alta della traversa. Inevitabile calo nella ripresa.

Murano 6 - Ha subito una chance importante per sbloccare lo 0-0 e ripetersi dopo il sigillo di Pordenone, ma Ravaglia gli dice di no. Ci riprova al 30’ con una conclusione potente, quanto imprecisa. Sta crescendo e sarà un fattore. (Dal 25’st Matos 5,5 - Non aggiunge nulla al pomeriggio tranquillo del Perugia).

Carretta 6 - Il sistema di gioco del Perugia richiede sacrificio maggiore in fase di non possesso, lui si è messo a disposizione e si sta calando nella parte. Non ha quasi mai la possibilità di calciare verso la porta, ma l’intesa con Murano è buona e non manca qualche spunto di qualità. (Dal 35’st Santoro sv).

Allenatore Massimiliano Alvini 6,5 - A caccia di riscatto dopo il ko interno con l'Ascoli, porta a casa un punto complessivamente meritato. Approccio super, poi forse la squadra si abbassa troppo.