La Sir Safety non c'è... e Civitanova sbanca il PalaBarton in gara-1 della finale scudetto

14.04.2021 22:20 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La Sir Safety non c'è... e Civitanova sbanca il PalaBarton in gara-1 della finale scudetto

La Sir Safety Conad Perugia cade al PalaBarton in quattro set con la Cucine Lube Civitanova che si porta dunque in vantaggio nella serie al meglio delle cinque.

Partita equilibrata e combattuta per i primi due parziali, poi gli ospiti prendono il sopravvento attaccando meglio (55% contro 45%) ed in generale con una fase break migliore. Perugia resta in corsa tenendosi con il servizio (6 ace contro 3) e ricevendo con buone percentuali (60% di positiva), ma risultando nei momenti importanti troppo fallosa. I bianconeri non difettano come carattere e determinazione, ma mancano in attacco dove solo la coppia centrale Russo-Solè (15 palloni vincenti in due) tiene buone percentuali offensive. Best scorer di Perugia Leon con 17 punti e nota di merito nella metà campo Sir Safety Conad per un ottimo Colaci che tiene alla grande in seconda linea, sia in ricezione (59% di positiva) che in difesa, e che si conferma anche l’anima della squadra da un punto di vista mentale.

Nella metà campo Lube sontuoso Simon (21 punti con il 77% in primo tempo), eccellente Juantorena che ne mette 15 giocando una gara a tutto campo e risultando letale quando il pallone scotta, doppia cifra anche per Leal (18) e Rychlicki (13).

La serie si sposta ora a Civitanova per gara 2 in programma domenica alle ore 18:00. Ci vorrà certamente un’altra Perugia per rimettere in equilibrio il discorso.

Formazione tipo per Heynen. Avvio subito equilibrato con il muro di Plotnytskyi ed il contrattacco di Ter Horst che danno il +3 ai padroni di casa (7-4). Ace di Leal, contrattacco di Rychlicki e subito parità (7-7). Maniout di Juantorena e Civitanova passa avanti (7-8). Muro a tre di Perugia (10-9). Non passa l’attacco di Leon, poi muro di Leal (11-13). Grande diagonale di Juantorena (15-18). Smash di Travica (17-18). Muro di Russo e parità (19-19). Contrattacco di Rychlicki (20-22). Leal porta i suoi al set point (22-24). L’errore al servizio di Ter Horst manda vanti la Lube (23-25).

Punto a punto in avvio di secondo set. Out Juantorena (7-5). Solè mantiene le distanze (11-9). Ace di Travica con l’ausilio del nastro (14-11). Due in fila (attacco e muro) di Ter Horst (16-12). Fallo di Juantorena, poi primo tempo di Russo (18-12). Ace di Simon (18-14). Solè chiude il primo tempo, poi ace di Ter Horst (21-15). Contrattacco di Rychlicki, poi due volte Juantorena (21-19). Punto di Leon (23-20). Muro di Rychlicki, Lube a -1 (23-22). Maniout di Leon, set point Perugia (24-22). Punto in difesa di Travica ed i padroni di casa pareggiano (25-22).

Avvio dirompente della Lube con Juantorena e Simon sugli scudi (2-7). Ace di Leon (4-7). Juantorena chiude il contrattacco (5-10). Maniout di Plotnytskyi (7-10). Juantorena non ne sbaglia una (8-13). Perugia sistema il cambiopalla, ma non riesce a ricucire (12-17). Smash di Travica (16-19). Simon è un cecchino in primo tempo (18-22). Muro di Leal e set point Lube (19-24). Chiude Leal (20-25).

È Leal a spingere i suoi in avvio di quarto set (5-7). Mette anche l’ace Leal (6-9). Doppio ace di Muzaj che pareggia (9-9). Simon e Juantorena fanno ripartire la Lube (9-12). Gli ospiti scappano via con un lungo break (13-19). Perugia cerca di rientrare con il muro di Solè (16-19). L’ace di Plotnytskyi porta i bianconeri a -1 (20-21). Simon con due punti avvicina la Lube al traguardo (20-24). Chiude proprio Simon (20-25).   

Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia): “La Lube ha vinto con merito senza dubbio. Sono chiaramente dispiaciuto, ma devo anche dire che siamo stati lì vicini per gran parte della partita con la sensazione di non aver giocato così bene e di essere stati troppo fallosi. È ovvio che per gara 2 questa cosa dobbiamo migliorarla”.

Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): “Abbiamo giocato una buona partita, lavorando bene in difesa. La mia prova in attacco? Ho giocato un buon match, spero di continuare così nella serie. Gara 2? Sarà un’altra battaglia. Dobbiamo stare concentrati, non abbiamo vinto niente, è ancora lunga. Per conquistare lo scudetto dobbiamo vincere altre due gare e sarà difficilissimo”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3

Parziali: 23-25, 25-22, 20-25, 20-25

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 6, Ter Horst 9, Russo 7, Solè 8, Leon 17, Plotnytskyi 9, Colaci (libero), Ricci, Zimmermann, Vernon-Evans, Muzaj 6. N.e.: Atanasijevic, Piccinelli, Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco, Rychlicki 13, Simon 21, Anzani 3, Leal 18, Juantorena 15, Balaso (libero), Kovar, Marchisio. N.e.: Hadrava, Falaschi, Larizza (libero), Diamantini, Yant Herrera. All. Blengini, vice all. Massaccesi.

Arbitri: Mauro Goitre - Alessandro Tanasi

LE CIFRE – PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 60% ric. pos., 28% ric. prf., 45% att., 8 muri. CIVITANOVA: 15 b.s., 3 ace, 31% ric. pos., 14% ric. prf., 55% att., 10 muri.