"Il Parma è in crescita, ma noi andiamo a giocarcela: rispetto per tutti, paura di nessuno!"

11.12.2021 17:59 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"Il Parma è in crescita, ma noi andiamo a giocarcela: rispetto per tutti, paura di nessuno!"

Il Perugia insegue domani a Parma il quinto risultato utile consecutivo anche se la squadra di Massimiliano Alvini sarà prima di quattro giocatori infortunati quali Angella, Santoro, Ghion e Carretta. “Dispiace che l'emergenza non è terminata e dispiace per chi non può esserci, ma guardiamo avanti con fiducia perché mi fido dei calciatori che ho a disposizione. So che la squadra è matura e chi scenderà in campo darà il massimo. Il nostro motto è sempre quello di avere rispetto per tutti, ma paura di nessuno e mi aspetto un match aperto ad ogni risultato, in uno stadio importante. Ce l’andiamo a giocare”. Alvini ha detto che “il Parma deve ancora adattarsi alla categoria, ma è una squadra forte e con un allenatore che ha già vinto il campionato e sa come muoversi in serie B. Andiamo al Tardini mettendo in campo i nostri punti di forza e loro con le tre gare di Iachini sono già cambiati, diventando una squadra già diversa nell’atteggiamento e nel modo di stare in campo, oltre che in un diverso modo di attaccare e difendere e li vedo in crescita. Squadra costruita per altri obiettivi ed è ovvio, ma all’inizio non si è adattata alla categoria. Sulla carta è una squadra che può, metterti in difficoltà, ma a me la carta non interessa: conta quello possiamo fare in campo. In questo campionato di B ci sono squadre importanti che stanno in alto e non vedo molte novità, ma il focus, ripeto, è su ciò che vogliamo fare noi”. Alvini ha sottolineato che “la squadra è chiaramente concentrata su domani e non ci sarebbe motivo per pensare il contrario e che la testa sia al derby della settimana successiva con la Ternana”. A trascinare questo Perugia è l'attaccante De Luca, “per il quale – ha detto Alvini - ci voleva pazienza perché è arrivato con un infortunio ed oggi raccogliamo i frutti, ma non basta. Ci vuole impegno ogni giorno e tutti devono migliorare la propria mentalità e proseguire nel percorso di miglioramento. Il mio lavoro va di pari passo a quello dello staff. Per quanto riguarda invece Kouan, in settimana si è allenato bene, anche perché lui ci mette sempre tantissima intensità. Stiamo cercando di migliorare il calciatore e sono fiducioso. Fino ad oggi – ha concluso il tecnico del Perugia - sono molto contento per il suo atteggiamento”.