Domenico Sfrappa pronto a rientrare: lo aspetta una squadra di Serie C

19.06.2020 19:31 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
Domenico Sfrappa pronto a rientrare: lo aspetta una squadra di Serie C

Appena promosso in Serie C, il Grosseto cerca un direttore sportivo. Tra i tanti nomi fatti - come scrive Grosserosport - in cima alla lista c'è Domenico Sfrappa, perugino, classe ’60, con già due esperienze al Grosseto (sempre sotto Camilli). La prima in D (nei primissimi anni Duemila), per sei mesi e il salto in C1 all’Arezzo, mentre la seconda da metà campionato di C1 2005-06 a quello successivo, ma solo fino a dicembre 2006. In occasione del suo ritorno, il Grosseto, con Allegri in panchina, al termine del campionato 2005-06 ha disputato la doppia finale play-off per la B contro il Frosinone. Nella stagione successiva, invece, il ds è stato esonerato a dicembre proprio insieme a Max Allegri. Trascorsi a parte, la sensazione è che Sfrappa sia in pole position per essere il ds del neopromosso Grosseto in Serie C, ritrovando così Lamberto Magrini, riconfermato allenatore.

Nella sua lunga carriera come direttore sportivo, iniziata nel 1986, Sfrappa ha vinto – con Serse Cosmi in panchina – i campionati di Prima Categoria e di Eccellenza col Pontevecchio e si è piazzato secondo in Interregionale dietro la Viterbese e davanti alla Ternana. Dal 1996 al 2001, poi, il passaggio al Gubbio dove ha vinto l’Eccellenza e la D e in C2 ha ottenuto un 6°, un 12° e un 14° posto. Subito dopo l’esperienze egubina, Sfrappa ha fatto l’osservatore tecnico per conto dell’amico Cosmi, dopodiché, per sei mesi, è stato per la prima volta a Grosseto che ha lasciato, come abbiamo detto, per fare il salto in C1 con l’Arezzo. Terminata la breve fase in amaranto, il ritorno al Perugia, sempre come osservatore, voluto da Alessandro Gaucci. Nel 2004-05, invece, ds con vittoria del campionato di Serie D col Foligno e conseguente promozione in C2. Nel 2005-06 incarico di ds dell’Orvietana, in D, ma dimissioni già a novembre. Nel corso della stessa stagione, come già raccontato, il ritorno a Grosseto fino all’esonero di dicembre 2007. Nel 2008-09, poi, la seconda esperienza col Pontevecchio, in D, culminata con la retrocessione ai play-out e il successivo ripescaggio. Altre esperienze nel 2013-14, al Deruta, sempre in D, poi ad Ancona, nel 2015-16, dove ha colto un bel 4° posto in Lega Pro. Infine, nel 2017-18 è stato osservatore della Sampdoria, mentre nel 2018-19 ds della rinata Anconitana, in Promozione.