"A Perugia ho segnato 19 reti e se la sono presi con me per la retrocessione in C!"

17.04.2022 10:30 di Redazione Perugia24.net   vedi letture
"A Perugia ho segnato 19 reti e se la sono presi con me per la retrocessione in C!"

Paura e delirio, lunedì sera, allo "Zaccheria", dove si è giocata la gara conclusiva della 36^ giornata del campionato di Serie C tra Foggia e Catanzaro. Non bastava l'esclusione del Catania dal torneo, in aggiunta a questo folle turno c'è stata una vera e propria caccia all'uomo nei confronti di Pietro Iemmello, che in Puglia tornava da avversario: dopo un rigore conquistato, l'attaccante è stato costretto a uscire dal terreno di gioco, per altro dopo un confronto faccia a faccia con un invasore. Si, la gara si è conclusa tra fumogeni, invasioni di campo e oggetti lanciati sul terreno di gioco.

A mente fredda, dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, il calciatore ha ripercorso quella delirante serata, con una nota anche a una sua ex squadra, il Perugia: "Con gli ex della retrocessione a Foggia fanno sempre così. E quando c’è il mio nome divento il capro espiatorio. Non sono mai sceso a compromessi, il motivo è solo questo. Anche a Perugia: ho fatto 19 gol, siamo retrocessi e se la sono presa soltanto con me".