Da team manager ad allenatore, dalla panchina del Perugia a quella dell'Assisi per vincere la Promozione!

03.07.2017 12:07 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
Da team manager ad allenatore, dalla panchina del Perugia a quella dell'Assisi per vincere la Promozione!

Ora Simone Rubeca, ex team manager del Perugia, può davvero puntarre in alto con il suo Assisis, che partecipa al campionato di Promozione. Lui è l'allenatore e con il centrocampista Emanuele Cirilli dal Cannara anche l'ultimo tassello mancante al completamento della rosa è andato in porto. In seguito al primo vertice societario di giovedì scorso, nel quale sono state gettate le basi per il nuovo Consiglio di Amministrazione composto da dieci rinnovati Consiglieri, che metteranno nero su bianco ruoli e funzioni mercoledì prossimo; il Presidente Giorgio Gasparrini, avvalendosi del lavoro del diesse Rino Cerasa, ha chiuso la campagna rafforzamento dando alla guida dell'allenatore Rubeca una formazione di tutto rispetto. Con ossatura innervata su un portiere, Ceccarelli, tra gli artefici della rimonta dello scorso campionato; una difesa impreziosita da un elemento quale Moriconi, anche lui con il bagaglio dell'esperienza della prima della classe del Cannara nella passata stagione; un centrocampo che al rientrante Cirilli, che andrà a giocarsela con i confermati Marinaccio, Fratini e gli altri cui si aggiungeranno gli acquisti Pino e Cristofani, vedrà in Manuel Ercolanoni il suo faro; infine un attacco cui quest'anno, ai riconfermati Righetti e Guarino, si aggiungerà l'esperienza di Filippo Cacciavillani. Senza dimenticare Angeletti e Ceccarani, centrale il primo ed esterno destro d'attacco il secondo. Si sta lavorando anche per il nome del preparatore atletico. Dopodiché per la squadra non resta che partire con la preparazione d'agosto e gettare le basi per la stagione 2017/18, con la quale l'Acd Assisi auspica di poter far raccogliere belle soddisfazioni a giocatori e mister. La squadra ha aumentato il tasso tecnico. Determinate lacune sono state colmate. Come sempre il verdetto definitivo spetterà al campo.