"Parlare in momenti di difficoltà ti può far dire baggianate e quindi abbiamo fatto parlare il campo"

02.12.2019 17:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
"Parlare in momenti di difficoltà ti può far dire baggianate e quindi abbiamo fatto parlare il campo"

Queste le parole di Oddo dopo Perugia-Pescara rilasciate a Marco Taccucci per Grifotube.
“Era quello che ci siamo detti tutti: in questi momenti difficili che capitano a tutte le squadre, compattarsi e unirsi diventa determinante per ritrovare lo spirito e mettere un limite alle carenze. Lo spirito è necessario soprattutto in B, un campionato dove tutti possono perdere con tutti. Ho ritrovato i miei ragazzi, capaci di soffrire e tenere botta. Poi con il tempo metteremo dentro quello che ci serve per crescere.

I nuovi? Io ho avuto fiducia massima in quei giocatori, che abbiamo scelto insieme. Sono tutti giovani, hanno bisogno di apprendere anche dai più vecchi. Se Nzita ha giocato la partita di oggi lo deve anche ai Di Chiara e ai Falasco che sono una guida per gli altri. Complimenti anche a Nicolussi e Capone, che deve crescere come ho sempre detto perché dal punto di vista tecnico non si discute. Sono ragazzi, c’è chi arriva prima e chi dopo, ma bisogna avere pazienza e dargli l’opportunità di giocare.
Questo è il momenti in cui devi avere qualche certezza . Ora ci serve più ordine, il Pescara è la squadra che mi ha impressionato di più. Quando ci hanno costretto ad abbassarsi dovevamo essere ordinati e compatti e pronti a ripartire, oggi l’abbiamo fatto perché ci abbiamo lavorato. Ritenevo fondamentale trovare questo tipo di spirito.

Le scelte? Sono fatte con raziocinio, per quello che vedo in settimana. Quello che non deve mai mancare è la fiducia nei miei ragazzi. Con Cristian ho provato a fare di tutto, dal caffè allo scappellotto.
La conferenza stampa? Parlando con la società tutti i giorni abbiamo deciso di far parlare il campo. Io avrei parlato senza problemi, ma la società ha convenuto e io sono d’accordo.
A volte nelle difficoltà si rischia di dire baggianate, quindi abbiamo convenuto di far parlare il campo. Più parli con la società è meglio e , ho vissuto da altre parti situazioni in cui non parlavo e vi associato era peggio”.