Lui ora sta diventando il principale obiettivo del Perugia per rinforzare la difesa di Serse Cosmi

11.01.2020 11:52 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Lui ora sta diventando il principale obiettivo del Perugia per rinforzare la difesa di Serse Cosmi

Spunta per il Perugia un nome davvero interessante per la difesa bianconera, è quello del polacco Bartosz Salamon. Il giocatore, di proprietà della Spal, potrebbe arrivare in prestito. Bartosz Salamon è nato a Poznan, in Polonia, il 1 maggio 1991. Gran fisico (196 cm di altezza per 89 kg), inizia la carriera come centrocampista centrale, in virtù della sua ottima visione di gioco. Ma, da qualche stagione a questa parte, gioca stabilmente come stopper bravo nell’impostare l’azione dalle retrovie. Da sottolineare anche le sue capacità nei tiri dalla distanza. Salamon è cresciuto nelle giovanili del Concord di Murowana Goślina prima di passare al club della propria città natale, il Lech Poznań. Nell’estate del 2007 arriva giovanissimo (ha 16 anni) in Italia e più precisamente al Brescia con cui esordisce in prima squadra il 3 maggio 2008 e finisce la stagione con 10 presenze a cui ne aggiunge 4 nella stagione successiva. Nel 2010/11 scende di categoria e va da Zeman a Foggia in Lega Pro Prima Divisione e gioca 27 partite di campionato con 2 reti. Torna a Brescia in Serie B e gioca 25 partite con un gol, viene acquistato dal Milan che non lo impiega però mai ma torna a giocare nel Brescia con Calori che lo impiega centrale della difesa a tre e gioca 21 partite segnando anche 3 gol. Nel 2013/14 continua il giro d’Italia e passa alla Sampdoria con cui a 23 anni assapora la Serie A (solo 2 presenze) prima di tornare con Zeman questo a volta al Pescara dove gioca titolare e colleziona 36 presenze in Serie B. Non si ferma sull’Adriatico perché passa a Cagliari dove rimane due annate, una di B e al seconda di A (33 e 15 presenze rispettivamente con 2 gol nella prima). Lo scorso anno altro passaggio di squadra: questa volta è la Spal ad averlo in campo per 22 volte di cui 20 da titolare. Poi il passaggio, l’ennesimo, a Frosinone per un’altra annata nella massima serie italiana e il ritorno alla Spal.