Il Perugia non vince in casa addirittura dal 5 ottobre: Massimo Oddo progetta la svolta

29.11.2019 17:45 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Il Perugia non vince in casa addirittura dal 5 ottobre: Massimo Oddo progetta la svolta

L’ultimo successo in casa risale al 5 ottobre, in occasione della sfida con il Pisa. Poi un pareggio con l’Ascoli e la sconfitta con il Cittadella. Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che ad eccezione del brutto scivolone, i biancorossi in casa hanno sempre riportato punti, a partire da questa estate nelle due sfide di Coppa Italia che oggi permettono al Grifo di giocare con il Sassuolo. Ma c’è anche da sottolineare che nelle ultime tre uscite casalinghe il Grifo ha realizzato appena due reti, una con il Pisa e una con l’Ascoli. Ora la squadra è attesa da due sfide interne e Oddo ha bisogno di trovare la migliore soluzione per trovare più facilmente il gol e di conseguenza i tre punti per scacciare dalla mente il ricordo delle ultime due partite. Il tecnico biancorosso parte dalla certezza Iemmello, poi gli ruota intorno i giocatori, quelli che meglio si sposano con l’attaccante che ha messo nove sigilli in questa stagione. Il ballottaggio della settimana è tra Falcinelli e Melchiorri (Oddo li sta alternando nelle sedute di allenamento), così come alle spalle della coppia, con Capone, ieri fermato dall’influenza, che potrebbe entrare prepotentemente in ballottaggio con Buonaiuto e Fernandes. Restano ancora due sedute di allenamento per trovare il trio vincente. Capone-Melchiorri-Iemmello è una soluzione che stuzzica l’allenatore del Perugia, ma c’è anche da pensare alla squadra intorno, al centrocampo e alla difesa. Davanti a Vicario, rispetto alle ultime due uscite ci sarà almeno un cambio. Insieme a Gyomber, infatti, troverà spazio Sgarbi, ma non è esclusa una novità sulla fascia sinistra, con Nzita che lancia segnali e potrebbe avere una chance al posto di Di Chiara. Il capitolo centrocampo è il più delicato, perché al momento il Perugia ha dimostrato qualche lacuna nella zona nevralgica del campo. La sensazione è che Massimo Oddo per la gara con il Pescara si affiderà a Carraro davanti alla difesa con Dragomir sul centro-sinistra e Nicolussi Caviglia a completare il pacchetto centrale. Un reparto, con questi interpreti, abbastanza equilibrato e in grado sia di aiutare il pacchetto arretrato che di supportare quello avanzato.