Che spettacolo questa Sir Safety Conad Perugia! Vittoria nettissima anche a Vibo Valentia

07.11.2018 23:07 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 259 volte
Che spettacolo questa Sir Safety Conad Perugia! Vittoria nettissima anche a Vibo Valentia

Mantiene il suo ruolino di marcia immacolato la Sir Safety Conad Perugia che sbanca in tre set il PalaValentia battendo i padroni di casa della Tonno Callipo e rimane in vetta alla classifica della Superlega a punteggio pieno.

Prestazione concreta dei Block Devils che tornano dalla Calabria con l’intera posta in palio, con la consapevolezza di una crescita costante nel proprio rendimento e con la bella notizia del recupero di Massimo Colaci. Il libero bianconero, infortunatosi alla vigilia della gara di Civitanova ed assente nelle ultime due gare di campionato, ha fatto il suo rientro nello starting seven di Lorenzo Bernardi riprendendo confidenza con il rettangolo di gioco e garantendo ai compagni la sua consueta qualità in seconda linea.

Sono gli attaccanti di palla alta Leon (15 punti con il 69% in attacco, 2 muri e 2 ace), Atanasijevic e Lanza (56% in attacco con 2 ace) e dettare legge a Vibo a favore di Perugia. Ben serviti da capitan De Cecco i tre “tenori” bianconeri risolvono a più riprese situazioni importanti e palloni caldi con Podrascanin (autore dell’ultimo punto del match) e Ricci ad assicurare qualità a muro (2 a testa i vincenti e tanti tocchi buoni per la difesa).

Vibo, squadra interessantissima ed a trazione decisamente offensiva, resta a più riprese attaccata alla partita grazie alla verve offensiva di Skrimov (autore anche 5 ace, tutti nel primo set) e di Al Hachdadi, pagando alla lunga un servizio piuttosto falloso (20 errori in tre set) ed il maggiore tasso tecnico dei Block Devils.

Tante buone notizie dunque dalla lontana Calabria per Lorenzo Bernardi. La squadra c’è, è sul pezzo, resta concentrata e fissata sui propri obiettivi. E da domani mette la testa al prossimo turno, il big match della settima giornata in programma domenica al PalaBarton quando arriverà Modena per lo scontro al vertice tra le prime due della Superlega divise da un punto. Sarà grande spettacolo a Pian di Massiano con grandi campioni sul taraflex a darsi battaglia. A Perugia parte la lunga attesa.

 

IL MATCH

 

C’è Colaci, a dispetto delle indiscrezioni della vigilia, nei sette di partenza di Lorenzo Bernardi. Subito break per i Block Devils con il muro di Leon e due errori dei calabresi (0-3). Mette anche l’ace il martello cubano (2-6). Due invasioni dei bianconeri consentono ai padroni di casa di accorciare (4-6), ma poi Ricci ed Atanasijevic ristabiliscono il +4 ed il maniout di Lanza fissa il punteggio sul 4-9. Altro punto di Lanza, stavolta a uro (5-11). Nuovo muro per Perugia con Podrascanin (5-12). Invasione del regista calabrese Zhukouski, poi attacco out di Strohbach (6-15). Vibo forza con profitto al servizio con il bulgaro Skrimov (3 ace) e torna a -3 (14-17). Atanasijevic con due grandi attacchi tiene il vantaggio dei suoi (18-21). Arriva l’ace di Lanza (18-22). Leon va a segno da posto quattro e porta Perugia al set point (20-24). Skrimov non ci sta ed, a suon di ace, riporta Vibo a -1 (23-24). È Leon a chiudere il set con un attacco dei suoi (23-25).

Sono due consecutivi di Leon a dare il via alla seconda frazione (2-4). Lanza da posto quattro mantiene le distanze (5-7). Grande colpo di Atanasijevic (6-9). Il muro di Mengozzi riporta Vibo a contatto (9-10). Due in fila per Podrascanin, uno a muro ed uno in attacco (14-18). Il muro di Vibo dimezza (16-18). Il solito Skrimov riporta i padroni di casa a contatto (18-19). Leon non ci sta e ne mette due, poi contrattacco di Atanasijevic (18-22). Arriva il muro di Ricci e poi il set point dopo l’attacco di Leon (19-24). Chiude Atanasijevic (20-25).

Lo schiacciatore cubano dà il via al terzo parziale con due punti in fila, attacco ed ace (3-4). Vibo capovolge con il punto di Vitello (5-4). Grande la difesa di Perugia con Podrascanin che capitalizza, poi ace di Lanza (7-9). A segno anche in pipe il martello bianconero (9-11). I padroni di casa non mollano a raggiungono la parità con l’ace di Vitelli (16-16). Perugia riparte con l’attacco di Atanasijevic e l’ace di Podrascanin (16-18). Ancora l’opposto serbo a bersaglio dalla seconda linea, poi ace di Ricci (19-23). Atanasijevic è fenomenale e porta i suoi al match point (20-24). La chiude Podrascanin (21-25).  

 

I COMMENTI

 

Marco Vitelli (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “E’ stata una partita molto complicata perché Perugia è una squadra che ha i migliori battitori del Campionato. Stare attaccati nel punteggio è sempre difficile perché ti mettono sempre pressione. Siamo stati bravi a rimanere attaccati nel primo set e anche negli altri set, ma ci è mancato il guizzo giusto per provare a vincere almeno un set”

Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “Siamo molto contenti perché sono tre punti molto preziosi per la nostra classifica. Non è stata una partita bellissima da vedere, ma abbiamo secondo me giocato bene a tratti in un campo molto difficile. Ora dobbiamo continuare così e pensare già al match contro Modena”

 

IL TABELLINO

 

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3

Parziali: 23-25, 20-25, 21-25

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 1, Al Hachdadi 15, Mengozzi 4, Vitelli 6, Skrimov 14, Strohbach 3, Marra (libero), Barreto Silva 3, Marsili, Presta, Domagala. N.e.: Cappio (libero), Focosi, Lopez. All. Valentini, vice all. Battocchio.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 10, Podrascanin 7, Ricci 5, Leon 15, Lanza 8, Colaci (libero), Seif, Della Lunga, Galassi. N.e.: Gabriele, Hoogendoorn, Piccinelli (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Gianluca Cappello - Maurizio Canessa

LE CIFRE – VIBO VALENTIA: 20 b.s., 7 ace, 52% ric. pos., 31% ric. prf., 50% att., 3 muri. PERUGIA: 15 b.s., 6 ace, 41% ric. pos., 22% ric. prf., 53% att., 8 muri.