Bravissima Pina che regala un titolo mondiale all'Umbria! Alle Hawai l'atleta dell'Aspa Bastia trionfa alla grande!

07.12.2018 09:54 di Antonello Menconi  articolo letto 409 volte
Bravissima Pina che regala un titolo mondiale all'Umbria! Alle Hawai l'atleta dell'Aspa Bastia trionfa alla grande!

Complimenti a Pina Deiana, tra le atlete over 45 più forti in Umbria e non solo, che ha corso la “2018 Xterra Trail Run World Championship” a Kuoloa, alle isole Hawai, sulla distanza trail di 21 km, arrivando 14 assoluta e prima nella sua categoria (MF45). Per Pina, classe 1971, originaria di Dorgali, e per la sua società, l'Aspa Bastia, un traguardo eccezionale che portano a manifestare le più grandi felicitazioni verso di lei. Pina, con un fisico minuto ma con una grinta agonistica da grande atleta sarda, classe 1971, un passato in azzurro con la rappresentativa nazionale di corsa in montagna, esordisce con i coloro dell’Aspa a fine 2015 nell’Invernalissima, classificandosi 11a con il buon tempo di 1h27’22’’. Nel 2016 ottiene subito ottimi risultati nelle gare su strada: 2a nella mezza maratona della Strasimeno e nella 11 km del Trofeo Città di Cannara, 3a a Pontefelcino nel Trofeo La pineta (10 km), 9a all’Invernalissima con un eccezionale 1h25’21’’. Ma è nel trail, nelle corse fuori strada con ripide salite e veloci discese, che Pina ha una vera vocazione: quell’anno vince due gare nella sua Sardegna, nelle distanze definite short trail, prima nell’Ultra Track Supramonte (23 km) e subito dopo nella Mare-montagna di Dorgali (11 km). I risultati del 2017 confermano che Pina è un’atleta dalle enormi potenzialità: brillante su strada (1a nel Trofeo Città di Cannara, ancora 2a nella 21,1 km della Strasimeno, terza nella 21,1 km della Maratonina Città di Uta in 1h25’35’’), stratosferica nei short trail (vince sei gare, nell’ordine il Trail del Cuculo, il Trail dei 3 Conventi, il Sacred Forests Short Trail, Costa di Trex, l’Ultra Track Supramonte e l’Ecomaratona del Chianti). Nel 2018 Deiana non tradisce le aspettative e nei primi quattro mesi dell’anno si pone subito alla ribalta, partecipando e vincendo cinque gare; quattro short trail (Trail del Cuculo, Trail dei 3 Conventi, Trail delle Valli Etrusche e, in Sardegna, il Montiferru Winter Trail) e una gara su strada, la 34 km alla Strasimeno. Il 5 maggio Pina partecipa ad una gara internazionale nell’isola di Malta, il XTERRA Malta Gozo Trail, dove il suo secondo posto all’arrivo gli è valso una slot per il Campionato mondiale XTERRA disputato appunto alle Hawaii, Il 26 maggio stravince l’Ultratrail Asinara Trofeo Comune di Stintino (25 km), giungendo al traguardo preceduta solo da un atleta maschio. Tra giugno e luglio vince tre trail su quattro (Short Trail del Falterona, Short Trail del Pratomagno e Short Trail Pettino) mentre a Cortina d’Ampezzo, nel Cortina Skyrace (trail internazionale di 20 km), arriva settima, ma prima atleta italiana al traguardo.