"Vogliamo arrivare alla partita con il Perugia nel migliore dei modi e siamo consapevoli di avere una grande squadra..."

11.10.2018 12:13 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 501 volte
Fonte: Luca Esposito
"Vogliamo arrivare alla partita con il Perugia nel migliore dei modi e siamo consapevoli di avere una grande squadra..."

Luigi Vitale, dopo un inizio di stagione difficoltoso, sembra essersi ripreso stabilmente la corsia mancina della Salernitana. Il terzino di Castellammare, ospite ieri degli studi di OttoChannel per la trasmissione Granatissimi, ha commentato così il pareggio di Cremona: "E' stata una partita molto difficile in cui il punto ci è stato stretto. Con quell'episodio del calcio di rigore potevamo anche vincerla. Anche loro all'ultimo potevano segnare, quindi il punto ci sta. Sull'episodio finale mi sono arrabbiato con i miei compagni, perché mi hanno lasciato solo contro tre avversari e la palla è finita proprio vicino a me, con Carretta che stava segnando. Se avesse fatto gol la colpa sarebbe stata mia".

Vitale è poi tornato sulla gara con il Lecce, che lo aveva visto protagonista in negativo. “Complimenti a Mancosu per la rovesciata, ma io potevo stare più attento. Sulla punizione invece il mister mi disse che un giocatore esperto come me non poteva fare un fallo al limite dell'area. Queste cose però succedono a tutti”.

Sul suo ruolo e sulla questione modulo. “Ho fatto tutti i ruoli sulla corsia mancina. Sono nato come quinto di centrocampo, ma poi mi sono adattato anche come terzino. Se oggi devo scegliere, preferisco fare il terzino, è un ruolo che mi piace di più. Quando il mister arrivò lo scorso anno provammo contro l'Entella il 4-2-3-1, poi ha utilizzato il 3-5-2, il 3-4-1-2 e poi il 4-3-3. Abbiamo provato un po' tutti i moduli”.

Sul livello di crescita della squadra, Vitale si è dimostrato piuttosto soddisfatto. “Siamo ad un buon punto, fino ad ora abbiamo perso una sola partita. Questo vuol dire che ambisci a qualcosa di importante. Ogni partita la affrontiamo per vincerla, poi se non riusciamo pazienza, pensiamo subito alla seguente. Siamo consapevoli di avere una grande squadra, poi dobbiamo solo pensare a lavorare”. L'ex Ternana ha poi commentato la forte presenza di Marco Mezzaroma. “La sua presenza è molto importante. Viene in ritiro con noi, mangia con noi e segue la rifinitura”. Uno sguardo anche sul prossimo futuro, col Perugia ad attendere i granata al ritorno dalla sosta per le nazionali. “Questa settimana ci dobbiamo preparare bene per arrivare alla partita col Perugia nel migliore dei modi. Dopo la vittoria col Verona e il pareggio con la Cremonese dobbiamo riconfermarci. La sosta? A volte aiuta tanto, sia mentalmente che tatticamente. E' un momento positivo per aggiungere idee nuove”. Quanto alle avversarie in campionato, Vitale ha dichiarato: “A me il Lecce ha fatto un'ottima impressione. Il Benevento è una squadra fortissima, ma si difendono con due difensori, tutto il resto della squadra ha spiccate doti offensive. Credo che in B non ci sia una squadra facile da affrontare”.

In conclusione sulle prospettive della squadra granata, l'esterno si è detto fiducioso sui margini di crescita: “Questa Salernitana può fare molto meglio di quanto fatto finora”.