Un giusto premio per Marta Ciabatta, promessa dello sport umbro

 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 145 volte
Un giusto premio per Marta Ciabatta, promessa dello sport umbro

Ogni promessa è debito. Già all’indomani della bella affermazione di Marta Ciabatta, l’assessore allo sport Luca Terradura lo aveva preannunciato: la giovane atleta residente a San Mariano, sarebbe stata ricevuta in Comune. D’altra parte, essere diventata vice campionessa al Mondiale WKGKF di karate, kata individuale, tenutosi a Bucarest, non era impresa da poco. Pertanto, gli amministratori hanno chiamato, e Marta ha risposto, con la disponibilità e la simpatia che la contraddistingue ed anche con la consapevolezza che imprese come la sua servono a veicolare fra i ragazzi l’immagine e le possibilità atletiche di uno sport che forse non rientra tra quelli più usuali. Una riflessione sulla quale ha concordato anche lo stesso assessore Terradura, che più volte ha ripetuto alla karateca, parlando come uomo che ama e pratica lo sport e pure come genitore, quanto è importante che i giovani pratichino le discipline sportive intese come scuola di vita e sana competizione. Marta, che a Bucarest si è anche classificata seconda per il kata individuale, categoria veterani, stile goju ryu, ha poi spiegato al Sindaco quanto possa essere contagiosa e vivificante la sua passione ed anche Cristian Betti lo ha sottolineato. “E’ un orgoglio immenso – ha detto il primo cittadino - quanto degli atleti corcianesi possono raggiungere traguardi così prestigiosi, a livello nazionale ed internazionale. In questo caso parliamo di una nostra concittadina che pur lavorando non ha assolutamente perso la voglia di dedicarsi  alla sua grande passione che in questo caso sono le arti marziali è il karate, quindi si è regalata e ci ha regalato una grande gioia. A Marta – ha concluso - i migliori auguri affinché questo successo possa anche ripetersi nelle prossime edizioni degli europei e dei Mondiali … chissà”.