Si era "comprato" la Promozione, ma con la contestazione il Pila perde squadra e presidente!

20.06.2019 14:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Si era "comprato" la Promozione, ma con la contestazione il Pila perde squadra e presidente!

Dopo circa 30 anni da dirigente dell’associazione calcio di Pila è giunto il momento di chiudere una storia che per me è stata la cosa più importante dopo la famiglia e il lavoro.
In questi lunghi anni, fra vittorie e sconfitte, il campo sportivo di Pila è stata la mia seconda casa.
Lì ho investito tanto tempo, tanti soldi e, senza fare retorica, tutto quello che ho fatto l’ho fatto (giusto o sbagliato che sia) con impareggiabile passione e amore per il paese dove sono nato. 
Adesso i “nuovi dirigenti” mi attaccano scrivendo che fare la Promozione è (parole testuali) “distoglie le risorse” oppure “non mi faccio prendere per il culo” o anche di peggio. In verità è giusto che tutti sappiano che a loro ho chiesto soltanto una collaborazione nell’organizzare una festa paesana (la Piccantissima). Per il resto avrei pensato a tutto io e il mio staff ma, di fatto, la “nuova dirigenza” non ha mai aderito a questa collaborazione. 
Vista la situazione, non mi resta che ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato in questi anni. Tutti i ragazzi che hanno indossato la nostra maglia lottando come leoni, indipendentemente dai risultati! Buoni o no, siamo stati sempre un grande gruppo, una famiglia!  Ringrazio gli allenatori i tutti i componenti dei vari staff che si sono susseguiti. Non meritavate che finisse così, come non meritava di finire così il calcio a Pila. Passo la mano, sperando che chi verrà dopo di me mi superi in successi e soddisfazioni. 
Tiferò sempre per il Pila, chiunque sia il presidente”.
Il presidente (ex) FRANCO FABBRI