Per la perugina Luisa Cirimbilli domani a Roma il premio dell’International Standout Woman Award

05.11.2019 06:01 di Antonello Menconi   Vedi letture
Per la perugina Luisa Cirimbilli domani a Roma il premio dell’International Standout Woman Award

Si svolgerà domani alle ore 15 a Roma in Sala della Regina a Montecitorio la V edizione dell’International Standout Woman Award. Tra le premiate anche la perugina Luisa Cirimbilli, “che – si legge nella presentazione - era una bimba disabile alla quale si consigliava di ripassare l’italiano anziché studiare il latino, secondo qualche insegnante, avrebbe dovuto fermarsi alla terza media; invece si fermerà…forse alla terza laurea che ha già conseguito, a riprova della sua forza di volontà. È sposata e mamma di un bimbo di 11 mesi”.

L’organizzazione in capo alla segreteria dell’On. Cristina Rossello e all’Associazione non a scopo di lucro PromAzioni360 di Darfo Boario Terme (Bs) è riuscita anche quest’anno a far emergere figure femminili di alto profilo per capacità, competenze, determinazione e sensibilità nel raggiungimento degli obiettivi della loro vita.

La Commissione di valutazione, composta da: Francesca Cipriani (Consigliera Nazionale di Parità), Mariolina Coppola (presidente Soroptimist International), Daniela Carlà (coordinatrice di NoiReteDonne), Daniela Bandera (presidente EWMD), Tina Leonzi (presidente Moica), ha avuto l’arduo compito di selezionare le figure femminili che si sono contraddistinte nei settori dell’arte, cultura, spettacolo, professioni, imprenditoria, ricerca, coraggio.

Dopo l’apertura della cerimonia, affidata all’On. Rossello, seguirà l’intervento della Consigliera di Parità nazionale Francesca Cipriani e Beau Toskich illustrerà le ragioni per le quali una società non può rinunciare a valorizzare i talenti femminili. La giornalista Anna Maria Gandolfi coordinerà i lavori. Christiana Ruggeri, giornalista Tg2, leggerà le motivazioni dei 21 premi e l’assegnazione del premio Standout Man Award a due uomini che in diversi modi sostengono le donne.

Il Dr. Enrico Cassano Direttore della Divisione di Radiologia Senologica, dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Ha realizzato il primo centro contro  il  tumore  al  seno  in  Haiti,  presso  l’ospedale  Saint  Luc,   fornendo supporto medico scientifico ai medici locali a sostegno del progetto della Fondazione Francesca Rava NPH Italia.

L’altro premio andrà al vice allenatore della Juventus femminile Matteo Scarpa: astigiano ed appassionato di calcio, ha saputo valorizzare la squadra femminile di calcio dimostrando che le donne possono raggiungere obiettivi elevati anche in questo sport e che li possono raggiungere attraverso una squadra. La Juventus femminile ha già vinto due scudetti e una coppa Italia ed è stata promossa in serie A.

Tra le premiate spicca il nome di Marisa Cinciaro Ridano che riceverà una menzione speciale al Merito Standout Woman Award. Donna delle Istituzioni, 98 anni, una vita dedicata a raggiungere la parità di genere e caratterizzata da una profonda cultura e sensibilità, oltre alla passione civile nel segno dei valori di libertà e giustizia sociale. È stata la prima donna nella storia italiana eletta alla carica di vicepresidente della Camera dei Deputati (1963-1968). Come parlamentare europea (1979-1989) è stata componente della Commissione ad hoc sulla condizione della donne del Parlamento Europeo (1979-1981), presidente e relatrice generale della Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sulla “Situazione della donna in Europa”(1981-1984) e vicepresidente della Commissione dei diritti delle donne del Parlamento Europeo (1984-1989). È stata cofondatrice dell’UDI. Ha saputo fare squadra con altre donne e trasmettere loro i reali valori sui quali poggia la vera democrazia paritaria.