Mirka Francia inizia la carriera in panchina: guiderà la Pallavolo Perugia in B1 femminile di volley

11.06.2019 19:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Mirka Francia inizia la carriera in panchina: guiderà la Pallavolo Perugia in B1 femminile di volley

Mirka Francia sarà il nuovo tecnico della Pallavolo Perugia. La campionessa italo-cubana, dopo una lunga carriera da giocatrice che si è protratta oltre la soglia dei quarant'anni, dove ha vinto tutto quello che c'era da vincere con squadre di club e nazionale, ha deciso di intraprendere ufficialmente la 'strada della panchina". La chance è arrivata proprio da Pallavolo Perugia, società che lo scorso anno gli aveva affidato un gruppo giovanile (under 16) e richiamata in campo per centrare la salvezza con la prima squadra nel campionato di serie B1.

"Affidarsi a Mirka Francia - ha dichiarato il Presidente di Pallavolo Perugia Renzo Mastroforti - rappresenta uno stimolo importante sul piano della crescita per la società e per le atlete. Puntiamo sulla sua esperienza da giocatrice e in senso generale sulla conoscenza del mondo della pallavolo che ha acquisito nella sua lunga e gloriosa carriera. Ci tengo a ringraziare sentitamente Guido Marangi per i risultati ottenuti e per la professionalità dimostrata nei tre anni di collaborazione".

Il neo coach non sta nella pelle. "E' una bella opportunità - ammette Mirka Francia - e ringrazio la società per avermela concessa. Sarà l'occasione per misurarmi in un ruolo nuovo, dove ho voglia di mettere a disposizione la mia esperienza. Parto da una base ottima, che in questi anni ha creato Guido Marangi, che ringrazio e a cui auguro il meglio per il suo futuro. Il lavoro non mancherà, ci saranno delle giocatrici nuove e all'inizio non sarà facile. Sicuramente mi verrà ancora la voglia di entrare in campo".

Le prime congratulazioni per il nuovo incarico arrivano alla Francia proprio dal suo predecessore, Guido Marangi.

"Sono molto contento per Mirka e credo che sia la persona giusta. Ho grande stima di lei: farà bene. Con me si è chiuso un ciclo importante di tre anni, nel quale abbiamo ottenuto risultati e contribuito a dare una stabilità di presenza a livello di campionati nazionali".