Le pagelle del Perugia a Napoli

14.01.2020 18:11 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Pierpaolo Matrone
Le pagelle del Perugia a Napoli

Fulignati 6 - Viene battuto due volte, ma solo dagli undici metri. Per il resto risponde sempre presente: ai tentativi di Insigne e a quelli da fuori di Zielinski, Fabian ed Elmas.

Gyomber 6,5 - Prende tutti i palloni che spiovono nella sua area di rigore. Sempre attento, con la sua esperienza dà una gran mano a non subire gol su azione.

Sgarbi 5,5 - A volte si fa sorprendere dai tagli alle spalle. Quando il Napoli va in velocità è complicato fermarlo, lui ci riesce poche volte.

Falasco 6 - Dal suo lato il Napoli attacca meno rispetto al collega e per questo ha vita più facile. Meno uomini da controllare, più giocate contrastate con successo.

Rosi 5,5 - Un paio di cross insidiosi e poco altro. In fase difensiva ha problemi a presidiare la sua zona sull'asse Insigne-Mario Rui.

Falzerano 6 - Gioca con personalità ed è tra i più attivi del Perugia. Un intervento duro su Mario Rui, involontario, fa intendere la sua gran voglia di fare bene. Non s'arrende, fino alla fine, anche se manca di precisione nelle rifiniture.

Carraro 5,5 - Si abbassa per prendere il pallone ed impostare, quando può, ma in gare come questa non sempre vi si riesce. In difficoltà in fase di non possesso. Dal 72' Konate s.v.

Buonaiuto 5 - Mezzala offensiva, non pura. Si accende un paio di volte, ma è troppo egoista e spreca un paio di buone situazioni di superiorità numerica. Dal 55' Dragomir 5,5 - Si vede poco o nulla, entra quando la gara ha ritmi bassi.

Nzita 5,5 - Causa il calcio di rigore per la sua troppa irruenza su Lozano, segno però di una volontà di seguire sempre fino in fondo i movimenti degli attaccanti avversari.

Iemmello 5 - E' sua la prima palla gol del match, ma si fermano qui le cose positive della sua prova. Poi fa solo danni: causa il secondo penalty del Napoli con un tocco di mano e sbaglia quello che poteva valere il 2-1, facendosi ipnotizzare da Ospina. Dal 62' Melchiorri 6 - Entra bene, si danna là davanti e mostra una buona intraprendenza.

Falcinelli 6 - Ci mette tanta grinta, si muove sul fronte offensivo, guadagna un calcio di rigore, ma ha poche chance di segnare.