La situazione delle panchine in Serie B: diversi ex grifoni sulla strada del Perugia

26.06.2019 15:01 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La situazione delle panchine in Serie B: diversi ex grifoni sulla strada del Perugia

Si definitivamente completata la mappa della Serie B 2019/2020. Con la promozione del Trapani, infatti, si è definito il quadro delle venti partecipanti al prossimo torneo cadetto. In vista della prossima stagione il primo step è quello legato alla scelta del nuovo tecnico. Molte hanno già trovato una soluzione al rebus, mentre altre invece sono all'opera. Ecco il quadro ad oggi della situazione delle venti formazioni della prossima Serie B:

SITUAZIONI DEFINITE
ASCOLI: Paolo Zanetti (Nuovo)
BENEVENTO: Filippo Inzaghi (Nuovo)
CITTADELLA: Roberto Venturato (Confermato)
COSENZA: Piero Braglia (Confermato)
CREMONESE: Massimo Rastelli (Confermato)
CROTONE: Giovanni Stroppa (Confermato)
EMPOLI: Cristian Bucchi (Nuovo)
FROSINONE: Alessandro Nesta (Nuovo)
JUVE STABIA: Fabio Caserta (Confermato)
LIVORNO: Roberto Breda (Confermato)
PESCARA: Luciano Zauri (Nuovo)
PERUGIA: Massimo Oddo (Nuovo)
PISA: Luca D'Angelo (Confermato)
PORDENONE: Attilio Tesser (Confermato)
SALERNITANA: Leonardo Menichini (Confermato)
SPEZIA: Vincenzo Italiano (Nuovo)
VIRTUS ENTELLA: Roberto Boscaglia (Confermato)

SITUAZIONI ANCORA DA DEFINIRE

CHIEVO VERONA - Il precedente allenatore, Domenico Di Carlo, ha trovato sistemazione altrove. Il futuro della panchina clivense sembra essere indirizzato verso Michele Marcolini, tecnico con un passato da calciatore in giallorosso e reduce da una stagione in Lega Pro con l'AlbinoLeffe. L'accordo fra le parti non sembra in discussione, ma prima di ufficializzare il suo approdo serve che il Chievo Verona stabilizzi la sua situazione societaria, legata principalmente alla liquidità necessaria per l'iscrizione al prossimo campionato.

TRAPANI - La situazione societaria per il club neopromosso in Serie B è difficile. Occorre trovare nuovi investitori altrimenti il ritorno in cadetteria rischia di essere solo un sogno di mezza estate. Per questo motivo il futuro della panchina è ancora un mister, con Vincenzo Italiano già volato allo Spezia.

PALERMO - Qui non c'è da definire chi siederà sulla panchina (Pasquale Marino è già stato ufficializzato), ma se il club rosanero sarà o meno al via dopo l'assurda giornata di lunedì con una fideiussione che la società siciliana giura di aver inviato, ma che non risulta arrivata negli uffici della Lega. Con sullo sfondo addirittura una possibile truffa ai danni dei rosanero dopo che la società bulgara a cui il Palermo si era affidato che ha fatto sapere di non aver mai ricevuto alcun incarico. Al momento il futuro del Palermo è più nero che rosa con il Venezia che attende fiducioso nella riammissione in Serie B.