La Sir Safety Conad Perugia impegnata domani nella Superlega di volley maschile contro Milano

25.01.2020 18:58 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La Sir Safety Conad Perugia impegnata domani nella Superlega di volley maschile contro Milano

Dopo l’accesso alla Final Four della Del Monte®Coppa Italia, torna con testa e cuore sulla Superlega la Sir Safety Conad Perugia!

Allenamento tecnico stamattina al PalaBarton e poi partenza subito dopo pranzo alla volta della Lombardia per la squadra del direttore generale Benedetto Rizzuto che affronta domani, nell’anticipo delle ore 15:00 e con diretta televisiva su Raisport, l’Allianz Milano, match valido per la quarta di ritorno di campionato.

È certamente il big match di giornata con in campo, una di fronte all’altra, quarta contro seconda della classe divise da tre punti.

Perugia, reduce da quattordici vittorie consecutive (dieci in Superlega, tre in Champions ed una in Coppa Italia), scende in campo per proseguire la striscia positiva, per trovare punti pesanti in chiave classifica e per vendicare, sportivamente parlando, la sconfitta casalinga subita nella sfida d’andata quando Milano si impose in tre set al PalaBarton.

Tutti a disposizione per coach Heynen. La squadra in questi ultimi due giorni si è allenata con impegno e concentrazione, mettendo a punto tutte le minime questioni di ordine tecnico e tattico in previsione della gara.

Probabile conferma per Heynen della formazione utilizzata nelle ultime uscite con De Cecco in cabina di regia, Atanasijevic opposto, Podrascanin e Russo coppia di centrali, Leon e Lanza martelli ricevitori e Colaci libero.

Milano, sconfitta giovedì sera nei quarti di finale di Coppa Italia da Trento, scenderà in campo assetata di riscatto e per proseguire nel suo fin qui eccellente cammino in Superlega.

Coach Piazza potrebbe partire con i sette canonici con Sbertoli al palleggio, Abdel-Aziz opposto, Kozamernik e Clevenot centrali (con il francese “finto” posto tre), l’ex Petric ed il classe 2000 Gironi schiacciatori e Pesaresi libero. Il recupero poi dell’altro ex Alletti, potrebbe consentire il cambio in corsa con l’innesto di un centrale di ruolo ed il ripristino di Clevenot in banda.

Gara dura per Perugia. In primis per le qualità dell’Allianz, undici vittorie e quattro sconfitte finora con la chicca della vittoria ottenuta sul campo della capolista Civitanova due giornate fa. Battuta e muro tra i migliori della Superlega aggiunte ad una ottima organizzazione in fase break fanno di Milano un avversario pericolosissimo. Facile individuare il pericolo pubblico numero uno. Si tratta dell’opposto olandese Abdel-Aziz, principe per distacco tra i bomber della Superlega con 370 punti (quasi 7 a set) e primo anche nella classifica degli ace con 40 servizi vincenti. Ma attenzione anche a Petric, giocatore esperto e molto insidioso dai nove metri, ed al centrale Kozamernik, secondo nella speciale classifica dei muri con 33 vincenti.

Perugia metterà in campo le sue armi, cioè la sua fase break e nello specifico la correlazione muro-difesa che tanto sta dando in questa fase della stagione alla squadra. Poi è chiaro che i tanti campioni bianconeri in campo cercheranno con le loro giocate di risultare decisivi.

Undici i precedenti tra le due formazioni. Nove le vittorie della Sir Safety Conad Perugia, due i successi dell’Allianz Milano. L’ultimo confronto diretto risale allo scorso 24 ottobre per il match d’andata della Superlega 2019-2020 con vittoria di Milano al PalaBarton 0-3 (19-25, 21-25, 22-25).Tre gli ex in campo. In maglia Perugia figura Alessandro Piccinelli (a Milano nel 2017-2018) mentre nelle file dei meneghini ci sono Nemanja Petric (a Perugia dal 2011 al 2014) ed Aimone Alletti (a Perugia nella stagione 2012-2013).  Il match di domani tra Milano e Perugia sarà visibile in diretta tv su Raisport a partire dalle ore 15:00 con il commento di Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta.ALLIANZ MILANO: Sbertoli-Abdel Aziz, Clevenot-Kozamernik, Petric-Gironi, Pesaresi libero. All. Piazza.   

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco-Atanasijevic, Podrascanin-Russo, Leon-Lanza, Colaci libero. All. Heynen.

Arbitri: Daniele Rapisarda - Andrea Pozzato