La Sir Safety Conad Perugia giovedì di nuovo in campo in Superlega di volley maschile

11.11.2019 17:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
La Sir Safety Conad Perugia giovedì di nuovo in campo in Superlega di volley maschile

Seduta di lavoro fisico oggi pomeriggio per la Sir Safety Coand Perugia.

Rientrati nella serata di ieri da Civitanova, dove è arrivata la seconda sconfitta stagionale in Superlega, i Block Devils tornano dunque prontamente al PalaBarton anche perché tra tre giorni, in diretta Raisport, si scende di nuovo in campo per il posticipo al giovedì della quinta giornata di andata in quel di Padova dove Perugia dovrà assolutamente cercare una pronta reazione alla battuta d’arresto subita ieri a Civitanova.

Battuta d’arresto così raccontata da due protagonisti del match, Luciano De Cecco e Marko Podrascanin.

“Abbiamo avuto una settimana difficile con tanti infortuni - dice il regista argentino - però ci abbiamo messo la faccia giocando una partita a tratti alla pari, a tratti meglio e a tratti peggio del nostro avversario. Queste sono partite che si decidono nei dettagli, a noi certamente è mancato qualcosa e sono dispiaciuto, ma siamo all’inizio e sappiamo che dobbiamo andare avanti e lavorare. Quando vedremo la vera Perugia? Beh, adesso purtroppo dovremo fare a meno di Fabio (Ricci, ndr) per un po’ ed abbiamo i cambi stretti senza altri centrali italiani. Credo che adesso la cosa più importante da fare sia dare il massimo ogni giorno in palestra ed arrivare nel miglior modo possibile alla pausa”.

“Potevamo giocare meglio - conferma il centrale serbo - dobbiamo e possiamo migliorare. È stata una settimana brutta per l’infortunio di Ricci ed anche Atanasijevic e Russo erano un punto di domanda fino a poco prima della gara. Peccato per il primo set, nel quale abbiamo avuto un paio di occasioni e potevamo fare meglio, ma va detto che la squadra non ha mai mollato e non si è mai disunita anche quando era sotto nel punteggio e va detto anche che la Lube ha dimostrato che in questo momento gioca meglio di noi. Per quanto ci riguarda, la Supercoppa è un trofeo in più in tasca, ma noi dobbiamo guardare sempre avanti e quindi adesso tutta la concentrazione deve essere sulla Superlega e sulla partita di Padova”.