La bandiera del Perugia sulle spalle di Filippo Poponesi nel Minnesota: alle ore 14 la partenza nella neve

27.01.2020 12:56 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Antonello Menconi
La bandiera del Perugia sulle spalle di Filippo Poponesi nel Minnesota: alle ore 14 la partenza nella neve

Rappresenta soprattutto Perugia l'ultramaratoneta Filippo Poponesi, portacolori della squadra dei L'Unatici Ellera Corciano, che è pronto alla sfida di una vita, cimentandosi in un’impresa estrema dove corsa e sopravvivenza diventano un binomio inscindibile. Lo farà con la bandiera a colori biancorossi in quella che si chiama Arrowhead 135, la ultra che si svolgerà in Minnesota con start oggi e tempo massimo per concluderla in 60 ore. Poponesi si è allenato duramente in questi ultimi mesi per preparasi al meglio a correre 217 km al freddo polare in completa autonomia. Un'esperienza resa possibile grazie anche agli sponsor Emu Group di Marsciano, Magic Garden Piscine, Marcagiolli Export, Flexor Lab e Alunni Cashmere di Capocavallo. Nell’inverno americano, Filippo disputerà la gara lungo un percorso in natura completamente innevato. Sarà accompagnato solamente dalla sua slitta, sulla quale dovrà trasportare tutto il materiale e le attrezzature (cibo, abbigliamento, tenda un fornelletto per sciogliere la neve e integrarsi, oltre che gli attrezzi di emergenza) per vivere e correre a temperature che potranno arrivare a -30 gradi durante tutto il periodo di gara, stimato tra le 45 e le 60 ore, a seconda delle condizioni meteorologiche. L’atleta non potrà avere alcuna assistenza esterna e potrà contare solamente sull’assistenza di base offerta in tre check point lungo il percorso, nei quali potrà cambiarsi e rifocillarsi. Con lui al via ci sarà anche l’italiano Simone Leo, ultramaratoneta di Milano. Il percorso di gara si snoda lungo un trail selvaggio che attraversa il Minnesota da Nord a Sud. Gli atleti non potranno far altro che cercare di adeguarsi alle condizioni meteo che in questa stagione possono prevedere abbondanti nevicate, un vento gelido da Nord e improvvisi e micidiali cali di temperatura.