L'Under 17 del Perugia battuta di misura ad Ascoli

 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 60 volte
L'Under 17 del Perugia battuta di misura ad Ascoli

ASCOLI: Zizzania, Sabatini (27′ st Di Pancrazio), Felicetti (13′ st Pulsoni), Micheli (35′ st Santoni), Alessandretti, Maurizi, Intinacelli (35′ st Zizzi), Olivieri, Rossi (27′ st Gega), Buonavoglia, Di Francesco. A disp.: Caccetta, Coltorti, Scarimbolo, Marini. All. Cerasi

PERUGIA: Bellucci, Meoni (17′ st Mercuri), De Angelis (1′ st Fratini), Amatucci, Stramaccioni, Bruschi, Vagnoni (17′ st Miola), Ranocchia (28′ st Cimmino), Benedetti (34′ st Fuscagni), Corsi (17′ st Metelli), Romani (1′ st Mazza). A disp.: Guerri, Giordano. All. Violetti

ARBITRO: Bracaccini di Macerata (Lanese e Gnatov di Fermo)

RETI: 27′ pt Intinacelli (A), 35′ pt Di Francesco (A), 38′ st Mercuri

ASCOLI PICENO – L’Under 17 torna da Ascoli con una sconfitta per 2-1. Partita dai due volti per il gruppo di Violetti, non bene il primo tempo, molto meglio nella ripresa, anche se la reazione non è bastata ad evitare la sconfitta.

I locali partono subito aggressivi e costringono i biancorossi a fare molti errori in uscita. Poco prima della mezz’ora il vantaggio dell’Ascoli, su un cross dalla sinistra innocuo un difensore del Perugia rimette involontariamente di testa a centro area e per Intinacelli è facile depositare in rete. Al 35′ il raddoppio di Di Francesco che all’interno dell’area fa partire un potente diagonale che si infila sotto l’incrocio dei pali.

Nella ripresa alcuni cambi di Violetti portano i biancorossi alla reazione. Benedetti per due volte, di cui una in uscita sul portiere, non riesce a concretizzare, poi è Amatucci con lo specchio della porta libero a sfiorare il palo. Al 38′ il gol di Mercuri: c’è un primo tiro che viene ribattuto, la palla torna in possesso del Perugia, altro tiro e altra ribattuta, arriva Mercuri che dal limite scaglia un potente tiro, la palla si impenna sulla deviazione di un difensore e termina in rete. Non basta, finisce 2-1.

In classifica il Perugia rimane a quota 14, l’Ascoli sale a 15.