Il punto sulle gare di stasera nella Superlega di pallavolo

07.11.2018 09:30 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 81 volte
Il punto sulle gare di stasera nella Superlega di pallavolo

Il tour de force in SuperLega Credem Banca continua con la 6a giornata di andata della Regular Season, che coincide con il quarto impegno in 11 giorni per il massimo Campionato italiano. Domenica scorsa Sir Safety Conad Perugia e Azimut Leo Shoes Modena, rispettivamente capolista e prima inseguitrice, hanno allungato in classifica approfittando del braccio di ferro finito al tie break tra Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino. Nel turno infrasettimanale va così avanti la rincorsa ai Campioni d’Italia: 6 i match alle 20.30 di stasera. Il turno si chiuderà domani alle 20.30 con il posticipo su RAI Sport tra Emma Villas Siena e Calzedonia Verona.

 

Azimut Leo Shoes Modena - Kioene Padova. Sono 77 a 17 le vittorie degli emiliani. Secondo a 1 punto da Perugia con Mazzone MVP alla vigilia della sua presenza n. 200 in Regular Season, il team di casa ha dimostrato di avere molte frecce al proprio arco, confermando che quando Zaytsev (25 punti ai 3900) è in forma si alza il livello della squadra. Due giorni fa la Kioene ha riscattato la prova del PalaCoccia, grazie al 3-1 interno con Monza, successo valso il nono posto.

Itas Trentino - Top Volley Latina. Tradizione favorevole ai trentini (28-8). Quarti a 5 punti dalla vetta, i gialloblù di casa hanno perso al tie break lo spareggio da piani alti all’Eurosuole Forum con la Lube alla vigilia della gara n. 100 dell’ex De Angelis, ma il campo non mente e la squadra di Lorenzetti, con Kovacevic a 2 punti dai 2000, è più di una outsider. I pontini, reduci dalla sconfitta al PalaBarbuto dopo aver lottato alla pari per 1 set con Modena, ora sono dodicesimi.

Consar Ravenna - BCC Castellana Grotte. Settimo incrocio: finora i pugliesi hanno prevalso 4 volte. Umore alto per i romagnoli, alla seconda di fila in casa e al match n. 100 di Lavia. Ottava, la formazione di Graziosi nel posticipo ha firmato la seconda vittoria della stagione rompendo l’equilibrio con Vibo in 4 set. Mea culpa della New Mater, ultima a 1 punto e vittima dei suoi errori al Palayamamay, ma a caccia di concretezza e con 1 gara da recuperare.

Vero Volley Monza - Cucine Lube Civitanova. A infestare il palazzetto brianzolo si presentano gli spettri delle 8 sconfitte in altrettante gare con i cucinieri. Gli uomini di Soli hanno verificato quanto sia breve il passo dagli exploit con Latina, Vibo e Ravenna al crollo nella città del Santo, ma si tengono stretto il quinto posto in solitaria. I biancorossi, terzi, si sono rialzati dopo lo stop interno con Perugia vincendo al fotofinish in casa con Trento. Stankovic è a soli 2 muri dai 500.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Sir Safety Conad Perugia. Il Club calabrese ha battuto i Block Devils 2 volte in 8 sfide, ma nel match del possibile punto n. 2200 di Mengozzi, col supporto del bomber Al Hachdadi (107 punti in 20 set) vuole risalire la china dopo i flop con Monza, Trento e Ravenna. Prima a punteggio pieno, Perugia domenica ha piegato un’ottima Emma Villas grazie al rigenerato Lanza. La squadra umbra attende l’ace n. 200 di Atanasijevic.

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora - Revivre Axopower Milano. La cronologia delle sfide tra volsci e meneghini vanta match ad alta intensità con la Revivre avanti 4-3 nei precedenti. I padroni di casa hanno visto interrompersi a Verona in 3 set la striscia di 2 vittorie e sono relegati all’undicesimo posto. Per i rivali lombardi, con Abdel-Aziz a mezzo servizio, la “cura Hirsch” funziona. Il 3-1 alla BCC è valso il sesto posto. Il prossimo block di Piano sarà per lui il n. 400.

Emma Villas Siena - Calzedonia Verona. Primo confronto tra i due team. Toscani a un bivio ma rincuorati dalle parole di fiducia del presidente Bisogno. Dopo la prova da applausi al PalaBarton con la capolista, match da cui non sono arrivati punti ma certezze, per lasciare la penultima piazza gli uomini di Cichello devono avere le spalle più larghe delle pressioni, magari affidandosi a Hernandez, a 8 punti dai 1500. Gli ospiti, settimi con una partita in meno, domenica hanno annichilito Sora col massimo scarto e non intendono scendere dal convoglio dell’alta classifica.