Domani a Pian di Massiano c'è il "Luca's day", la camminata non competitiva capeggiata da Luca Aiello

13.04.2019 14:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Domani a Pian di Massiano c'è il "Luca's day", la camminata non competitiva capeggiata da Luca Aiello

Domani, domenica ci sarà l'appuntamento con la prima camminata non competitiva di 4,5 chilometri “Luca’s day”, promossa in collaborazione con il podista non vendente Luca Aiello, atleta della squadra dei L'Unatici Ellera Corciano, insignito del riconoscimento di “Atleta del Cuore 2019”. L’iniziativa, che si terrà domani è aperta a tutti coloro che avranno il piacere di compiere un gesto semplice, quale quello di donare per la prima volta il proprio sangue. Luca’s day, che vede anche la collaborazione del delegato del Progetto cuore del Comune di Perugia, Carmine Camicia, le associazioni perugine Amos-Ds (Associazione amici dell’ospedale-donatori di sangue) e Aps (Associazione per mano), si terrà al Percorso verde di Pian di Massiano. In particolare il programma della giornata prevede alle ore 8:30 il ritrovo dei partecipanti presso la pista ciclabile di Pian di Massiano, dove sarà offerta la colazione pre donazione e si potranno ritirare i gadget: maglietta rossa e cappellino bianco targati “Luca’s day” con cui concorrere. Alle 9:15 si parte. L’arrivo è naturalmente all’ospedale Santa Maria della Misericordia, dove lo staff del centro donazioni attenderà i nuovi donatori di sangue. “Questa iniziativa fortemente voluta da Luca e da subito sostenuta, rientra nelle iniziative del Progetto cuore del Comune di Perugia – ricorda il delegato Camicia – e vuole essere un incentivo a donare per la prima volta il sangue. Donare è un gesto semplice ed importante per la prevenzione e non solo. Spesso le donazioni sono carenti e ci auguriamo di poter sensibilizzare ulteriormente sull’argomento”. “Il percorso è su strada – sottolinea il promotore Luca Aiello –, in parte non asfaltata e fruibile anche per mountain bike. Chi partecipa, infatti, può decidere se camminare, correre o percorrere il percorso in bici”. La camminata è aperta a tutti e i partecipanti diventeranno in automatico soci dell’Amos-Ds. Scopo dell’Associazione amici dell’ospedale-donatori di sangue è proprio quello di fare da ponte tra l’ospedale e la città, nonostante le tante difficoltà nel far recepire quanto sia importante donare il proprio sangue.