"Dirigenti federali scadenti, sistemi di formazione fallimentari, si entra con i punti miralanza..."

 di Redazione Perugia24.net  articolo letto 402 volte
"Dirigenti federali scadenti, sistemi di formazione fallimentari, si entra con i punti miralanza..."

Le parole dell'ex presidente del Perugia Roberto Damaschi sulla situazione dell'Italia del calcio dopo l'eliminazione dai mondiali 2018. "Considerazioni CalcioItaliche: una crisi raramente ha origini recenti, quella del calcio Italiano, già ben avviato verso una curva negativa ha origine da calciopoli. Ció non vuol dire che tutto era pulito o sporco, prima si faceva calcio, poi siamo andati all'avanspettacolo. Dirigenti federali scadenti, sistemi di formazione (Coverciano) fallimentari, si entra con i punti miralanza, talent scout inventati, tutti maniaci del Tiki Taka senza nemmeno capire la T iniziale. Settori giovanili ridotti a marchettifici di amici parenti e procuratori in cerca del Jolly da valorizzare. In undici anni post mondiali 2006 abbiamo rimediato solo figuracce, eliminati da Slovacchia, Costarica e via via nazioni considerate minori, unico lampo l'Europeo 2012, il 2016 lo abbiamo salutato agli ottavi. Squadre di club mediocri, ha vinto la Champion l'Inter per una specie di congiunzione astrale e senza Italiani, un paio di finali la Juventus che a mio avviso fatto miracoli per arrivarci. Nel caso specifico dell'eliminazione era chiaro dai sorteggi che la presenza della Spagna ci avrebbe spedito alla lotteria degli spareggi e le lotterie sono roulette.....se poi hai Ventura di allenatore ed un reparto offensivo scarso ecco che la frittata è fatta.