Che storia! Sempre favorita in estate, ma... lo scorso anno la retrocessione e ora si prova ad evitarla con l'autogestione

15.04.2019 16:00 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Che storia! Sempre favorita in estate, ma... lo scorso anno la retrocessione e ora si prova ad evitarla con l'autogestione

Il Petrignano chiuderà la stagione con una sorta di autogestione. E' la decisione presa dal presidente Massimiliano Eugeni e dagli altri dirigenti dopo la sconfitta per 3-0 in casa della Nestor già promossa che ha fatto scivolare i biancorossi al quartultimo posto del girone B di Promozione a 3 lunghezze dallo Spello. Un ko che ha indotto la dirigenza del Petrignano all'esonero del tecnico Stefano Proietti, a sua volta subentrato a Simone Rubeca che aveva, a sua volta, preso il posto di Massimiliano Reali. "Ho parlato con la squadra, con il capitano Michele Quinti - ha dichiarato il presidente Massimiliano Eugeni intervenendo telefonicamente a Speciale Dilettanti su Tef Channel e pubblicato da Eccellenzacalcio.it - e da adesso in avanti saranno loro gli artefici del loro destino. Con questo tecnico non c'era più feeling e siccome io voglio a tutti i costi salvarmi, voglio che siano i giocatori a gestire la situazione. Autogestione? Scegliete voi il termine. Domenica 28 aprile abbiamo l'ultima partita con la Nuova Gualdo Bastardo. Speriamo in una vittoria e in una sconfitta dello Spello che ci regalerebbe la salvezza in virtù della miglior classifica avulsa. Altrimenti giocheremo i playout. Quello che conta è salvarsi e ora è tutto nella mani dei ragazzi".