I giovani del Perugia in visita al Museo della ceramica di Deruta

20.01.2018 08:01 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
I giovani del Perugia in visita al Museo della ceramica di Deruta

Proseguono le iniziative che coniugano lo sport e il bellissimo territorio umbro. A Deruta, la squadra Under 17, ha visitato il Museo Regionale della Ceramica, il più antico museo italiano per la ceramica istituito nel 1898 che conserva oltre 6000 opere. La struttura è ospitata nel complesso conventuale di San Francesco, nel centro storico di Deruta.

Ad accogliere la squadra, accompagnata dal Responsabile Settore Giovanile Giovanni Guerri e dall’ufficio marketing, sono stati il Vicesindaco del Comune Giacomo Marinacci e l’Assessore alle Politiche Sociali Cristina Canuti che hanno condotto i ragazzi per tutto il percorso museale.

“Siete venuti nella città della ceramica – hanno detto i due amministratori comunali – un luogo dove l’arte è stata sempre protagonista fin da quando i monasteri del posto commissionavano ai ceramisti derutesi preziosi vasi e piatti. Come voi fate sacrifici per riuscire in questo sport così le amministrazioni comunali fanno sacrifici per mantenere questo immenso patrimonio culturale, perché arrivi a voi e ai vostri figli in tutta la sua bellezza”. Anche Guerri ha voluto sottolineare l’importanza di questi appuntamenti. “La formazione di questi ragazzi – ha detto il Responsabile – passa anche per queste giornate, non deve esserci solo l’aspetto sportivo fra gli obiettivi di una società. Ringrazio fin da ora l’Amministrazione per l’ospitalità”.

I ragazzi, durante il tour guidato dall’operatrice museale Silvia Napoletti, sono rimasti molto colpiti dalla mostra permanete sul femminicidio “Scarpette Rosse”, collocata in una stanza del museo, realizzata dai maestri ceramisti della zona e dai ragazzi del Liceo Artistico “Mameli-Magnini”. Un momento per riflettere sul fenomeno della violenza sulle donne e del bullismo, fenomeni che vanno affrontati e discussi proprio con i ragazzi in età scolare. Il pomeriggio è proseguito con la visita al palazzo comunale e una merenda offerta ai ragazzi dall’amministrazione.