Umbria in festa... "Si vedeva che Spinazzola aveva grandi qualità, ma era lui a non esserne persuaso fino in fondo"

14.03.2019 12:30 di Redazione Perugia24.net   Vedi letture
Fonte: Andrea Losapio
Umbria in festa... "Si vedeva che Spinazzola aveva grandi qualità, ma era lui a non esserne persuaso fino in fondo"

"Sono molto contento per lui, ha fatto una grande partita e ha dimostrato di valere quel palcoscenico". Buona, anzi buonissima la prima per Leonardo Spinazzola, folignate ed ex Perugia, che martedì ha esordito in Champions League ed è stato tra i migliori in campo nel 3-0 della Juventus all'Atletico Madrid. A parlare è chi lo conosce bene, quello Stefano Colantuono che da allenatore dell'Atalanta lo ha fatto esordire in Serie A: "Aveva grandi doti sin dalla prima esperienza a Bergamo con me in panchina, era veloce e possedeva facilità di corsa. Però giocava da esterno alto, era arrivato con D'Alessandro. Sapevamo che dovesse crescere, ma ci puntavamo. Io l'ho fatto esordire in Serie A, poi dopo qualche mese è andato a giocare, a Vicenza".

Poi Perugia, il ritorno all'Atalanta e l'esplosione.
"Il vero e proprio snodo è arrivato con Gasperini, con il cambio di modulo e giocando quarto di centrocampo con una difesa a tre, con la possibilità di fare tutta la fascia grazie alla sua rapidità. Ora è migliorato tanto, riesce a mettere cross con entrambi i piedi, forse non aveva ancora quella convinzione che ti porta a giocare in grandi club".

Di carattere, ieri, ne ha mostrato.
"Si intravedevano grandi capacità ma era lui a non esserne persuaso fino in fondo".