Si può passare dalla panchina del Pierantonio a quella del Toronto? Mai dire mai... e Federico ci è riuscito!

14.07.2017 17:23 di Antonello Menconi  articolo letto 2193 volte
Si può passare dalla panchina del Pierantonio a quella del Toronto? Mai dire mai... e Federico ci è riuscito!

La Canadian Premier League prende forma, anche a Toronto arriva l'affiliazione. Risolte le questioni burocratiche, legate soprattutto ai rapporti con il Toronto FC (quello dove gioca il nostro Sebastian Giovinco). Nome ancora da decidere: a breve sarà lanciato un contest fra i tifosi per scegliere denominazione e colori della squadra, che sarà guidata dall'allenatore Federico Turriziani, umbro di Assisi, che prima di emigrare e guidare la Empire Canada Soccer Academy aveva allenato San Sisto, Torgiano e Pierantonio. Le partite saranno giocate al BMO Stadium di Toronto. Le regole? Ci sarà il salary cup come in MLS, con la possibilità di avere un giocatore al di fuori dei parametri. Tra gennaio e febbraio, draft per la scelta dei calciatori canadesi: il campionato partirà poi a metà aprile o ai primi di maggio. Un campionato di calcio tutto canadese. È questo il progetto della CSA, la Canadian Soccer Association. Necessario per la candidatura ai Mondiali del 2026, in tandem con Messico e USA. La Fifa, infatti, richiede l'esistenza di un campionato professionistico nei Paesi che vogliano ospitare la rassegna iridata; d'altra parte, fu questa la ragione per la nascita della MLS in vista di USA '94. La Canadian Premier League, questo il progetto della federcalcio di Ottawa, dovrebbe iniziare nel maggio 2018: 3/4 dei giocatori rose dovranno essere canadesi, con la possibile aggiunta di 5 guest player, al di fuori della salary cup.