Come si vive in tempo di coronavirus in una famiglia con 11 figli? Da San Sisto ce lo raccontano i genitori Sarah e Vincenzo

23.03.2020 12:40 di Antonello Menconi   Vedi letture
Come si vive in tempo di coronavirus in una famiglia con 11 figli? Da San Sisto ce lo raccontano i genitori Sarah e Vincenzo

«In famiglia stiamo scoprendo momenti fino ad un mese fa inimmaginabili: la preghiera serale e mattutina di un Salmo davanti all'icona della Vergine, la messa del nostro parroco davanti alla Tv, nella sala preparata come una chiesa, con i fiori, le seggiole e le preghiere proseguite a memoria quando si interrompe il segnale streaming». A  raccontarlo sono Sarah e Vincenzo Aquino, papà e mamma di undici figli, della parrocchia perugina di San Sisto. «Ieri sera – proseguno i coniugi Aquino – abbiamo vissuto l'esperienza del S. Rosario recitato tutti insieme, con il resto dei figli, che vivono fuori casa, in collegamento streaming. Non e’ stato facile, davanti all'impazienza dei piccoli, spiegare che l'ultima puntata del telefilm “Don Matteo” e la partita di “Risiko” potevano aspettare, perché alle 21 tutti i cristiani alzavano la loro supplica a Dio. Abbiamo usato un'esperienza vissuta, quella dell'ingresso a casa della “Play Station”. È successo qualche tempo fa, noi genitori eravamo contrari, ma loro, tutti insieme, ci hanno preso per lo sfinimento per mesi e alla fine abbiamo ceduto. Il cuore di Dio è proprio così, si piega se in tanti insistiamo, preghiamo, lo imploriamo. Hanno capito, e ognuno con il rosario in mano, senza più fretta né mormorii, siamo arrivati alla fine del collegamento con TV2000. L'esperienza ci è piaciuta moltissimo per questo vogliamo insistere: da questa sera abbiamo concordato una decina del S. Rosario, perché non sappiamo se andrà tutto bene, ma sappiamo che tutto concorre al bene e che Gesù non ci lascia mai soli».